Tanzi (PdL): il Comune di Udine s'impegni per i terremotati dell'Emilia

L'esponente del PdL cittadino Vincenzo Tanzi interviene sulla questione terremoto proponendo alcune iniziative di solidarietà all'amministrazione comunale

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di UdineToday

Le proposte fatte da Tanzi per andare incontro alle difficoltà dei terremotati emiliani:

«Il Sindaco Honsell per dare un bel segnale e rispondere nell’immediato all’appello che arriva dai terremotati emiliani, istituisca nei locali delle Circoscrizioni cittadine dei centri di raccolta per generi di prima necessità, coperte e abiti».

«Sollecitiamo l’amministrazione comunale a farsi parte dirigente, a contribuire e a sostenere la macchina della solidarietà, affinché insieme alle associazioni che operano nel territorio udinese, i cittadini possano apportare il loro aiuto agli oltre 15mila sfollati costretti a trascorrere le notti nelle tendopoli».

«Inoltre, in un momento così toccante quando riconosci che c’è qualcuno che ha davvero più bisogno sarebbe auspicabile che il Comune di Udine stanziasse fondi contribuendo ad acquistare materiali occorrenti per fronteggiare le richieste di prima esigenza, da elargire per il tramite delle organizzazioni preposte agli aiuti nelle zone terremotate dell’Emilia».

Torna su
UdineToday è in caricamento