menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Sergio Bedessi, il Comandante della Polizia Locale. Il suo mandato si concluderà il 16 dicembre

Sergio Bedessi, il Comandante della Polizia Locale. Il suo mandato si concluderà il 16 dicembre

Udine, concorso per vigili urbani: Pittoni chiede di leggere i verbali

Il capogruppo della Lega Nord in Consiglio Comunale chiede di visionare i documenti firmati e contestati dai due esaminatori con le dimissioni

Come eravamo rimasti: la prova orale del concorso per l’assunzione di sei vigili urbani è stata rimandata a data da destinarsi poichè due componenti dell’organo esaminatore si sono dimessi. A deciderlo il presidente della commissione, Sergio Bedessi, comandante della Polizia Locale in scadenza il 16 dicembre (nella foto in alto). 

MARIO PITTONI primo piano-2Sulla questione oggi è tornato Mario Pittoni (nella foto a sinistra), capogruppo della Lega Nord a Palazzo d'Aronco, insoddisfatto delle spiegazioni fornite da Furio Honsell nell'ultimo consiglio. "Il sindaco- dichiara l'ex senatore -renda pubblica la documentazione tecnica redatta dai dirigenti interessati e utilizzata per rispondere alla nostra interpellanza sulle criticità del concorso per vigili urbani". "l primo cittadino – spiega – si dice dispiaciuto che 'si cerchi di screditare il concorso per tenere bloccate le cose'. Sorvolo sul linguaggio offensivo, ma mi pare evidente che sarebbero le irregolarità, se confermate, a screditare il concorso, coinvolgendo la stessa immagine della città. Una sberla che Udine non merita. Se finora tutto si è svolto secondo le regole come dichiarato dal sindaco – attacca Pittoni -, perché si sono dimessi due dei tre componenti della commissione? Vogliamo visionare i verbali, che devono riportare la firma anche dei commissari dimissionari per la fase alla quale hanno partecipato, che poi è quella in cui si sarebbero verificate le irregolarità segnalateci da alcuni concorrenti. Ci interessa in particolare capire come realmente sono andate le cose nella preselezione. In mancanza di risposte – conclude Pittoni - formalizzeremo la richiesta  di accedere alle informazioni e agli atti relativi alla procedura concorsuale ai sensi dell’art. 43 , comma 2 del D. Lgs. 18 agosto 2000, n. 267, secondo il quale i consiglieri "hanno diritto di ottenere dagli uffici tutte le notizie e le informazioni in loro possesso, utili all’espletamento del proprio mandato”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Tutti a vaccinarsi, mega coda in Fiera a Udine

Attualità

Coronavirus, in Friuli continuano a calare ricoveri e contagi

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

UdineToday è in caricamento