menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Bini abbraccia Quagliariello: «Lavoriamo assieme per un progetto vincente»

«L’idea di fondo è questa: creare una sintesi tra civismo e nuova politica - spiega Gaetano Quagliariello -. Nasce due anni fa, da una analisi: siamo in una fase post ideologica, non ci sono più ideologie, ma nodi e problemi da risolvere. Io credo che questa intesa con Progetto Fvg sia arrivata in modo naturale»

«Un candidato che dovrà essere in grado di allargare il più possibile la coalizione di centro destra»: è questo il ragionamento del presidente di Progetto Fvg, Sergio Bini, presentando oggi a Udine l’intesa con il movimento “Idea” guidato da Gaetano Quagliariello, che nella capitale sta cercando di creare un ampio schieramento nel centrodestra in grado di fare una sintesi tra “civismo” e “politica”. 

Un accordo, quello tra Progetto Fvg e Idea, che potrà, secondo l’ex ministro Quagliariello, arrivare anche «ad un accordo a livello nazionale». Sergio Bini - che siede al tavolo regionale assieme agli esponenti di Forza Italia, Lega Nord, Fratelli d’Italia, Autonomia Responsabile e Partito Pensionati - parla di Progetto Fvg come un contenitore che vuole «essere aperto davvero a tutti, in cui tutti possono confluire» e se qualcuno non vorrà collaborare «pazienza: ce ne faremo una ragione e andremo avanti ancora con più determinazione».

«Per vincere - spiega Bini - dovremmo presentare un candidato in grado di allargare il più possibile la coalizione e capace di raccogliere attorno a se tutti i partiti e tutti i movimenti». L’imprenditore che quasi un anno fa ha lanciato Progetto Fvg vede la squadra vincente nella fotografia della prima convention all’Ente Fiera di Udine: tutti gli esponenti dei partiti della coalizione di centro destra assieme a tutti quelli che vogliono portare «il loro contributo di idee e contenuti» per «vincere e governare meglio di chi c’è stato fino adesso».

«Noi vogliamo essere quel contenitore civico - aggiunge - ma quel civismo vero del “fare”: imprenditori, commercianti, professionisti, ma anche tanti amministratori locali, che pur non riconoscendosi magari in questo o in quel partito, vogliono dare una mano affinché il centro destra possa vincere.
A farlo deve essere una squadra: il singolo, o il bomber, non vanno da nessuna parte. Lavoriamo quindi assieme per un progetto vincente. Lo stiamo facendo sul territorio, ogni giorno, presentando la nostra idea sul futuro della regione in ogni angolo del territorio».

Bini illustra poi l’intesa con il movimento di Gaetano Quagliariello«Idea con grande generosità si è messa a disposizione di Progetto Fvg in vista delle prossime elezioni, e non solo. Noi, d’altro canto, saremo accanto a questo movimento affinché questo gruppo che sta nascendo, e che Quagliariello sta coordinando, sia d’aiuto e di sostegno ai partiti tradizionali del centrodestra».
?
«L’idea di fondo è questa: creare una sintesi tra civismo e nuova politica - spiega Gaetano Quagliariello -. Nasce due anni fa, da una analisi: siamo in una fase post ideologica, non ci sono più ideologie, ma nodi e problemi da risolvere. Io credo che questa intesa con Progetto Fvg sia arrivata in modo naturale: in Friuli Venezia Giulia siamo presenti in consiglio comunale a Trieste, avendo dall’inizio appoggiato Dipiazza; ci siamo a Duino, a Monfalcone, siamo presenti inoltre a Gorizia con tre consiglieri e un assessore. Dai nostri rappresentanti, in modo unanime, è nata la volontà di creare un accordo con Progetto Fvg, riconoscendoci anche qui in questa sintesi tra civismo e l’idea di buona politica che Sergio Bini sta cercando di portare avanti.  Faccio un ragionamento: in Sicilia se vedete la vittoria del centrodestra è frutto di un 20 per cento portato in dote dai partiti tradizionali e da un 20 per cento che invece è arrivato dalle liste civiche locali. E’ questo il valore aggiunto che vogliamo portare al centrodestra: da un lato aggiungere una fetta di consenso che sennò finirebbe nell’astensionismo, e dall’altra parte vogliamo portare anche un contributo con uomini e programmi. Con Progetto Fvg l’accordo si costituisce per le prossime elezioni regionali, ma che si potrà esplicare anche a livello nazionale».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Coronavirus, 12 i decessi, calano i ricoveri e le terapie intensive

Attualità

È di nuovo zona arancione, ecco cosa succede da oggi

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

UdineToday è in caricamento