Politica

Nasce "Spazio Udine": lista civica per ripensare la città in vista delle elezioni?

Il Comitato Autostoppisti, nato dal basso per favorire la pedonalizzazione di Mercatovecchio, ha inaugurato un'attività civica aperta ai cittadini "per migliorare la vita di chi abita a Udine"

La protesta per la pedonalizzazione di Mercatovecchio

Mancano due anni alle prossime elezioni amministrative udinesi, ma qualcosa pare già muoversi. Se da un lato la giunta in carica ha pensato qualche mese fa di tappezzare la città con alcuni cartelloni indicanti i suoi principali punti di forza fino a metà mandato, a muoversi in seno all'opposizione - o quanto meno indipendentemente -  è un movimento civico nato spontaneamente che sta sempre più allargandosi.

Spazio Udine

In questi giorni prende formalmente avvio l’attività di Spazio Udine – annuncia Ivano Marchiol - Uno spazio civico aperto, rivolto a tutte le persone che vogliono ripensare Udine in modo serio e profondo, facendo riferimento a valori chiari, alle migliori buone pratiche e ai punti di forza della città. Perché non è più il tempo di singole battaglie ma è il tempo di impegnarsi nel compimento di un’idea di città”.

Un’evoluzione rispetto all’attività del Comitato Autostoppisti, avviata per il referendum a favore della pedonalizzazione di via Mercatovecchio e che si è poi occupata di vari temi, uno su tutti quello del Verde Pubblico. “Spazio Udine nasce perché in città manca da almeno 20 anni un progetto organico e puntuale sull’utilizzo dello spazio urbano, tema di partenza imprescindibile per lo sviluppo di ogni ragionamento più ampio sul ruolo e sul futuro della città. Da troppo tempo si procede con micro-interventi scollegati fra loro, e spesso contradditori, che hanno fatto perdere il giusto equilibrio: le macchine sono ovunque, la città è spenta e con una qualità di vita in declino. Con le attività del Comitato Autostoppisti abbiamo provato più volte a proporre alternative solide e armoniche per una migliore gestione dello spazio urbano, non ricevendo adeguate risposte".

"Per questi motivi – prosegue Marchiol – abbiamo valutato di fare un passo avanti. Non vediamo infatti nessun’altra alternativa per riuscire a rispondere davvero alle urgenze di oggi in una prospettiva che guardi al domani prossimo in modo reale e concreto. Con Spazio Udine vi è la creazione di un gruppo di lavoro e di confronto stabile per le proposte sulla città"

Gli argomenti

Dalla gestione del verde, agli interventi di riqualificazione dei luoghi più sensibili, "fino ai tanti indispensabili interventi per migliorare la vita di chi abita a Udine, anche per renderla più attrattiva per persone e attività". "Un gruppo di lavoro composto da persone con sensibilità comuni ma competenze e professionalità diverse, tutte al servizio del futuro della città: questo è Spazio Udine. Da oggi i contenuti saranno visibili sul sito www.spazioudine.it e l’attività sarà seguibile e condivisibile anche sui social. Per chi fosse interessata o interessato a partecipare più attivamente allo sviluppo del progetto, potrà anche richiedere di unirsi al gruppo di lavoro. Perché la Udine che viviamo non è la Udine che vogliamo – conclude Marchiol – e di fronte alla duratura impasse in cui è bloccata la città, occorre un moto civico di competenze e forze eterogenee ma unite da un obiettivo comune: Udine. Per farla diventare una città verde, florida, inclusiva e sicura”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nasce "Spazio Udine": lista civica per ripensare la città in vista delle elezioni?

UdineToday è in caricamento