menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Risarcimenti per chi subisce danni da richiedenti asilo e minori non accompagnati

Approvata dalla Regione una mozione presentata dalla Lega per difendere gli interessi dei cittadini non tutelati dai reati commessi da altri

Approvata dal Consiglio regionale una mozione per tutelare chi è vittima di danni, personali e/o maeriali, causati da richiedenti asilo o da minori stranieri non accompagnati. «Questo è un chiaro segnale di cambio di rotta, teso a difendere gli interessi dei cittadini che si ritrovano, loro malgrado, a pagare le conseguenze di reati commessi da altri». A dirlo il capogruppo della Lega in Consiglio regionale, Mauro Bordin.

La mozione

La Lega ha proposto la mozione «affinché le vittime dei reati commessi da richiedenti asilo o da minori non accompagnati non rimangano senza risarcimento e per imporre ai soggetti che ricevono contributi pubblici per gestire l'accoglienza di munirsi di adeguata polizza assicurativa per garantire un equo indennizzo in favore di operatori o di terzi che abbiano subito danni ad opera dei loro ospiti. In un'ottica di tutela e di solidarietà - conclude Bordin - appare congruo prevedere che i gestori delle strutture di accoglienza, per ricevere contributi pubblici, forniscano anche un'adeguata copertura assicurativa atta a garantire il risarcimento ai soggetti danneggiati dalle condotte recate dai loro ospiti».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Anche la Croazia lancia le isole Covid free

Attualità

Coronavirus: 9 decessi, calano ricoveri e terapie intensive

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

UdineToday è in caricamento