Pirone: "Il Comune dichiari lo stato di emergenza climatica"

Il capogruppo di Progetto Innovare presenta una mozione sul tema, sottoscritta anche da Alessandro Venanzi (Partito democratico) e Lorenzo Patti (SiAmo Udine con Martines)

Federico Pirone

Una mozione presentata da Federico Pirone, capogruppo in consiglio comunale di Progetto innovare, e sottoscritta anche da Lorenzo Patti (SiAmo Udine con Martines) e Alessandro Venanzi (Partito democratico), per fare in modo che il Comune dichiari lo stato di emergenza climatica. Con il documento di vuole infatti impegnare il sindaco a farsi inoltre parte attiva presso il Governo e la Regione perché prendano provvedimenti analoghi.

L'impegno

"Il Comune di Udine  - scrive Pirone - si unisca a Regno Unito, Irlanda e quasi 500 consigli comunali in Italia (tra i primi quello di Milano), Australia, Canada, Stati Uniti, Svizzera e Gran Bretagna, che hanno già dichiarato lo stato di emergenza climatica, come richiesto anche da FridaysforFuture, impegnandosi davanti ai cittadini a ridurre le emissioni di gas serra, a volte anche in tempi più brevi rispetto ai termini previsti negli Accordi di Parigi". "L'accordo di Parigi del 2015 sul clima, sottoscritto da 192 nazioni tra cui l'Italia, impegna anche gli enti territoriali a fare la propria parte - spiega il consigliere -poiché si stima che senza azioni immediate, concrete e risolutive, le emissioni di CO2 e degli altri gas climalteranti provocheranno un aumento della temperatura globale superiore ai 3 gradi centigradi entro il 2100, con effetti devastanti sulle ecosistema terrestre e sulla specie umana". 

I precedenti

"Il Comune di Udine già dal 2009, con voto unanime del Consiglio comunale - ricorda Pirone -, ha aderito al Patto dei Sindaci e successivamente ha elaborato il Piano d'Azione per l'Energia sostenibile - P.A.E.S. - un documento che individua le azioni da attuare sul patrimonio dell’Amministrazione e sul territorio comunale per permettere di raggiungere nel 2020 l’obiettivo 20-20-20. Negli scorsi mesi il comune di Udine ha opportunamente dedicato la seduta della commissione “Territorio e Ambiente” del 16 maggio al tema del cambiamento climatico, con la partecipazione del locale gruppo di FridaysforFuture, una rappresentanza del quale ricevuta qualche settimana prima dal sindaco Fontanini e dagli assessori Olivotto e Ciani: il cambiamento climatico è la sfida chiave del nostro tempo e riguarda tutti. È fondamentale ora che si prosegua su questa strada, auspicando un segnale di profonda unità da parte di tutto il consiglio comunale."

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Oltre a Taylor c'è di più! Il piccolo esercito di influencer made in Friuli

  • Michelle Hunziker festeggia il compleanno in Carnia con grappa, polenta e speck di Sauris

  • Nota artigiana udinese scompare da casa: l'appello del fratello

  • Martignacco, sequestrati 100 chili di pesce al ristorante

  • Due fotografi friulani tra i migliori al mondo nell'immortalare i matrimoni

  • Dopo sette anni di attività chiude la gelateria Grom di Udine

Torna su
UdineToday è in caricamento