Serracchiani: "Salvini sguinzaglia clandestini in Italia"

Per la deputata del Pd, la Lega crea problema di sicurezza e sociale

“Salvini ha sguinzagliato oltre 12mila clandestini in giro per l'Italia: da parte del ministro dell'Interno è una tattica spregevole quella di creare un problema di sicurezza e sociale, e poi denunciarlo senza risolverlo”. Lo ha affermato la deputata del Pd Debora Serracchiani ricordando le statistiche sull'immigrazione elaborate dall'istituto Ispi mentre è convocato un vertice sull'immigrazione a palazzo Chigi con il premier Giuseppe Conte, il vicepremier e ministro dell'Interno, Matteo Salvini e i ministri della Difesa e degli Affari esteri, Elisabetta Trenta ed Enzo Moavero Milanesi.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Le considerazioni

“Se questo è il pugno duro della Lega contro i migranti – ha aggiunto Serracchiani - possono cominciare a spaventarsi gli Italiani, che a seguito di una fasulla stretta securitaria si ritrovano 12mila stranieri sconosciuti che circolano liberamente sul territorio. Salvini continua a dire che lo pagano per far arrivare meno clandestini, e invece non li ferma e non li rimpatria, e anche se li prendesse tutti non saprebbe dove metterli”. “Non è lontano il momento in cui i problemi smetteranno di essere messi in conto al Pd – ha concluso Serracchiani - e questo Governo, Salvini in testa, sarà chiamato a rispondere di quello che fa e di quello che non fa”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • È finalmente cassa integrazione, l'Inps dice ok ai pagamenti

  • La Croazia taglia fuori gli italiani: turisti solo da 10 paesi europei

  • L'Austria non apre all'Italia, Fedriga: "Distrutta qualsiasi regola europea"

  • Trovato morto nel suo letto a 26 anni, era nativo di Latisana

  • Spiagge, nuova ordinanza in arrivo: ecco cosa deciderà

  • Finestrini sfondati: "Le forze dell'ordine si occupino di quello per cui le paghiamo, non di multe ai locali"

Torna su
UdineToday è in caricamento