Politica

«Autoscuole e scuole nautiche devono poter riprendere le attività»

L'appello della consigliera regionale Mara Piccin (Forza Italia): "Gli incassi sono azzerati, ma gli affitti dei locali e le utenze restano da saldare"

Le attività delle scuole guida del Friuli Venezia Giulia devono poter riprendersi in condizioni di sicurezza. Mentre la Regione Fvg è chiamata a insistere con il governo perché si possa di nuovo riprendere con esami e prove teoriche, come da ordine del giorno a mia prima firma approvato dalla giunta Fedriga, la Regione Veneto ha intanto chiarito che le autoscuole possono tornare a svolgere le attività di formazione: gli uffici regionali specifichino se c’è questa possibilità, possibilmente anche nel sito web istituzionale, anche nel nostro territorio”. Questo l'appello della consigliera regionale di Forza Italia, Mara Piccin.

Crisi del settore

Come ricorda la consigliera, infatti, la pandemia ha un grande impatto anche sul comparto automobilistico, che conta 7 mila aziende e 30 mila addetti in Italia. "Come per altre attività sospese a causa dell’emergenza sanitaria – spiega Piccin –, gli incassi sono azzerati, ma gli affitti dei locali e le utenze restano da saldare".

Riapertura

“Anche in questo caso – aggiunge la forzista – è necessario che avvenga al più presto la ripresa di queste attività, sempre in condizioni di sicurezza per tutti. Per questo ho firmato l’ordine del giorno che la giunta ha approvato, riconoscendo questa necessità e sottoponendola al governo. Intanto, va chiarito anche in Fvg, come ha già provveduto l’esecutivo Zaia su richiesta di Confarca, se possa quanto meno riprendere attività teoriche e pratiche autoscuole e scuole nautiche: sarebbe un primo segnale di ripresa importante per queste realtà”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

«Autoscuole e scuole nautiche devono poter riprendere le attività»

UdineToday è in caricamento