rotate-mobile
Mercoledì, 8 Dicembre 2021
Politica

Le istituzioni friulane nelle zone colpite dal terremoto in Valnerina

La delegazione - composta dal presidente del Consiglio Regionale Iacop e dai sindaci di Arta Terme e Ravascletto - ha iniziato la sua visita con Norcia

È cominciata dalla cittadina di Norcia - una delle più colpite dal sisma - la visita di alcuni rappresentanti delle istituzioni friulane nella Valnerina, tra Umbria e Marche . Ad accogliere e accompagnare la delegazione la presidente dell'Assemblea legislativa dell'Umbria Donatella Porzi. Con lei il presidente del Consiglio regionale del Friuli Venezia Giulia, Franco Iacop, e i sindaci di Ravasceletto, Ermes de Crignis, e di Arta Terme, Martin Peresson.

PORZI. «Sono qui - ha spiegato Porzi - per rendersi conto di quanto sta accadendo nella nostra regione. Saremo anche a Cascia e Preci, per toccare con mano quelle che sono le ferite del terremoto. Raccolgo la generosità e la sensibilità del popolo friulano che ha manifestato tutta la sua volontà di essere d'aiuto in un momento passato anche da loro e che non riescono a dimenticare».

IACOP. «Le nostre comunità hanno dato un gesto concreto di disponibilità - ha sottolineato Iacop - ma la nostra presenza è anche un segno di speranza. Il Friuli dopo 40 ha saputo offrire la sua immagine di ricostruzione».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Le istituzioni friulane nelle zone colpite dal terremoto in Valnerina

UdineToday è in caricamento