rotate-mobile
Venerdì, 3 Dicembre 2021
Elezioni Cividale del Friuli

Balloch sulla sua esclusione: «È mancata trasparenza»

Nonostante la delusione per la mancata candidatura il sindaco di Cividale ribadisce la fedeltà a Forza Italia e a Silvio Berlusconi

«Molti cittadini di Cividale, e non solo, mi hanno chiesto cosa fosse successo. In centinaia». Così esterna, nel primo giorno del Lex Fest di Cividale, il sindaco della cittadina ducale Balloch. Il primo cittadino era dato per certo come capolista al Senato - nella nostra regione - per Forza Italia fino a pochi giorni dalla chiusura delle liste. Poi la sua candidatura è evaporata. Oggi è arrivata la spiegazione per quei tanti, come ha sostenuto lui stesso, che volevano saperne di più.

Elezioni politiche 2018, lo speciale: tutti i candidati

Sempre con Berlusconi

«Il mio nome - alla luce del mio impegno pluriennale per la causa - è stato fra quelli che il presidente Berlusconi aveva ritenuto validi per questa campagna elettorale. Le cose  - precisa Balloch -sono poi andate diversamente. Ora rimango al mio posto, non correrò nemmeno per le regionali, ma sarò sempre a fianco del partito e del suo leader».

Mancata trasparenza

«Forse - chiosa il sindaco - nel nostro partito è mancata un po’ di trasparenza. I miei genitori mi hanno insegnato quanto siano importanti integrità e onestà, il rispetto per gli altri e il valore del sacrificio del lavoro. L’aver appreso a notte tarda, quando le liste erano ormai chiuse e stavano per essere depositate, che qualcosa era cambiato, senza confronto, non mi ha fatto riconoscere il nostro modo di fare politica».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Balloch sulla sua esclusione: «È mancata trasparenza»

UdineToday è in caricamento