menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Baritussio (PdL): per il Tarvisiano serve un intervento strutturale

Non sono sufficienti i soliti piani di rilancio, ma è necessario un progetto articolato. Solamente in questo modo sarà possibile ridestare un'area soffocata ormai da troppe stagioni. Questa l'opinione del Consigliere regionale

«Ben venga un’azione strong per Tarvisio, come sollecita il consigliere regionale Enore Picco. Non giova, però, il solito “piano di rilancio”; serve, una volta per tutte, un intervento strutturale che affronti di petto la grave questione delle aree di confine».
 
Ad affermarlo il vicepresidente del Gruppo Pdl in Consiglio regionale Franco Baritussio, intervenendo nel dibattito sulla situazione turistico-economica del Tarvisiano avviato dal collega della Lega Nord Picco. 
 
«La fuga verso l’Austria, la differenza sui costi della benzina, dei servizi e sulle opportunità occupazionali – aggiunge Baritussio – sono purtroppo realtà ben note a chi ogni giorno su questo territorio vive ed anche a chi lo amministra, sapendo, peraltro, che le vere cause non si possono ascrivere così semplicemente a 20 anni di assenza di proposte di crescita serie. Già dal 1995 (caduta del confine, perdita di dogane, case di spedizione, caserme, ecc.) amministratori locali, e non solo, hanno cominciato a impegnarsi su un fronte che ormai è peggio di un bollettino di guerra».

 
«A problemi “strutturali” così profondi, purtroppo – prosegue l’esponente del Pdl – non è più tempo di rispondere con “piani di rilancio”,  servono invece risposte di natura “strutturale”. Sono urgenti interventi che incidano sui differenziali dei costi sulle aree di confine! Che poi si chiamino aree franche o zone di fiscalità di vantaggio o sviluppo, non ha importanza. L’Europa non è riuscita nell’intento di armonizzare i livelli di vita sui suoi confini interni, anzi! Da Trieste quindi – conclude Baritussio – si deve partire, ma poi si deve passare per Roma ed arrivare a Bruxelles».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

È di nuovo zona arancione, ecco cosa succede da oggi

Attualità

Coronavirus FVG, 208 nuovi contagi e 12 decessi

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

UdineToday è in caricamento