Venerdì, 25 Giugno 2021
Documenti

Come controllare i contributi Inps

Ecco come controllare in autonomia la propria posizione contributiva o previdenziale senza aiuto di terzi

@ Immagine tratta da lentepubblica.it

Tutti i lavoratori che sono prossimi alla pensione, ma anche per tutti coloro che desiderano verificare, in qualsiasi momento, che il proprio datore di lavoro abbia versato i contributi previdenziali nelle casse dell'Inps, possono sfruttare la piattaforma telematica offerta dall'ente stesso.

Perché farlo

Online si può trovare l'estratto conto contributivo di qualsiasi lavoratore dipendete. Verificare i proprio contributi è importante per almeno due motivi: prima di tutto, dall'importo contributivo maturato, deriva anche l'ammontare dell'assegno pensionistico che si andrà a percepire; poi, stabilisce le tempistiche di accesso ai trattamenti previdenziali. Ancora, è importante verificare che i proprio contributi corrispondano effettivamente ai periodi di lavoro prestati.

Estratto conto contributivo

Si tratta di un documento in cui sono indicati tutti i dati per poter calcolare i contributi accreditati nel corso della propria carriera lavorativa. Grazie a questo documento, quindi, si può capire quanti contributi sono stati versati realmente; che tipo di contributi; il numero delle settimane contributive fino a quel momento; l'importo dei contributi e quale azienda li ha versati.

Come fare

Per poter controllare i proprio contributi, bisogna accedere al sito dell'Inps e identificarsi (inserendo il codice pin; inserendo le credenziali Spid; essere in possesso della Carta Nazionale dei Servizi). Una volta entrati sul sito, bisogno cercare tra le prestazioni e i servizi il "Fascicolo previdenziale del cittadino"; poi, dal menù sulla sinistra, cliccare su "Posizione assicurativa" e, da qui, si aprirà una tendina. Cliccare quindi su "Estratto conto".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Come controllare i contributi Inps

UdineToday è in caricamento