rotate-mobile
mobilità

Car sharing elettrico, Fontanini: continua l’impegno dell’amministrazione per la tutela dell’ambiente

Gli stalli di ricarica nelle città di Udine e Tavagnacco destinati a questa iniziativa saranno i seguenti: due presso il “Parcheggio Caccia”, via Antonio Caccia, due presso il “Parcheggio Magrini”, via Luigi Magrini, due presso il “Parcheggio del Teatro”, via Caneva; quattro presso il “Parcheggio Vascello”, via del Vascello e due presso piazza Indipendenza nel comune di Tavagnacco

“Il servizio di car sharing che inauguriamo oggi si inserisce a pieno titolo tra gli interventi di miglioramento della qualità della vita e di sostenibilità ambientale previsti nel programma di questa Amministrazione. Questa ulteriore opportunità si affiancherà infatti al servizio di bike sharing, per il quale nel 2022 è prevista la realizzazione di altre 6 nuove ciclostazioni, e alla redazione del BiciPlan, ovvero il piano per l'incentivazione degli spostamenti in bicicletta che si concretizzerà, oltre che nel miglioramento e nell'estensione dei percorsi ciclabili, anche in interventi di diversa natura che hanno come scopo l'utilizzo di modalità di spostamento più ecosostenibili e che dissuadano l'utilizzo dell'auto, quantomeno quando le circostanze lo consentono”.

Lo ha detto il sindaco di Udine Pietro Fontanini, intervenendo all’inaugurazione del servizio di car sharing tenutosi alle 15 nel parcheggio del teatro nuovo Giovanni da Udine, alla presenza dell’assessore regionale con delega all’Ambiente Fabio Scoccimarro, del sindaco di Tavagnacco Moreno Lirutti, del Direttore Operativo di Estenenergy Spa, dott. Albino Belli e di Roberto Parlangeli, direttore centrale di SIFÀ.

Secondo Fontanini "il sistema che presentiamo oggi, realizzato da imprese locali (E.D. Impianti srl e Nonino Impianti Scarl) e gestito dalla società SIFÀ, in raggruppamento temporaneo di impresa con Hera Comm, si propone di utilizzare l'innovativo sistema di car sharing elettrico in una città come Udine di 100mila abitanti, dimensione sinora trascurata dai gestori di servizi di car sharing che focalizzano la loro attenzione sulle grandi città come Milano e Torino. Il sistema, realizzato con fondi propri, ministeriali e comunitari tramite la Regione Friuli Venezia Giulia, permetterà l'utilizzo di auto elettriche disponibili sia nel territorio del Comune di Udine che in quello di Tavagnacco, nostro partner nel progetto. Questo servizio potrebbe infine rappresentare uno sprone per chi fosse intenzionato a comprare un mezzo elettrico, ma non ne fosse ancora del tutto convinto permettendogli una prova prima dell'acquisto; ciò si affiancherebbe all'incentivo per i veicoli a emissione zero fornito da questa Amministrazione che prevede la sosta gratuita negli stalli blu a raso per i mezzi totalmente elettrici e i mezzi ibridi plug-in meno inquinanti”.

Gli stalli di ricarica nelle città di Udine e Tavagnacco destinati a questa iniziativa saranno i seguenti: due presso il “Parcheggio Caccia”, via Antonio Caccia, due presso il “Parcheggio Magrini”, via Luigi Magrini, due presso il “Parcheggio del Teatro”, via Caneva; quattro presso il “Parcheggio Vascello”, via del Vascello e due presso piazza Indipendenza nel comune di Tavagnacco.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Car sharing elettrico, Fontanini: continua l’impegno dell’amministrazione per la tutela dell’ambiente

UdineToday è in caricamento