Declassamento della Regione e Covid non fermano la Notte dei Lettori, a fine ottobre

A Udine, il 23 e 24 ottobre, andrà in scena la 7a edizione della manifestazione ideata dall'ex assessorato alla Cultura insieme alle librerie di Udine, sotto la regia di Bottega Errante

Uno degli appuntamenti delle passate edizioni della Notte dei Lettori a Udine, nello scatto di Alice Durigatto

Come se non bastasse una pandemia mondiale, ci si sono messi anche i tipi della Regione a mettere i bastoni fra le ruote alla Notte dei Lettori, manifestazione che ormai vanta una certa storicità e una certa fedeltà tra i cittadini udinesi: sette anni di onorata carriera, tra eventi medi e piccoli, diventati via via che si andava avanti sempre più grandi e seguiti, partecipati e attesi. Poi arriva il covid. E poi arrivano le graduatorie dei bandi cultura della Regione Fvg: una doppietta che avrebbe steso chiunque, visto che il primo ha "segato le gambe" a tutti o quasi gli operatori culturali locali, e i secondi hanno finito il lavoro iniziato dall'emergenza sanitaria. Per la Notte dei Lettori, che due anni fa si trovava in cima alla graduatoria con il massimo dei punti (e dei fondi a disposizione), quest'anno si è tratto di fare i conti con un posto oltre i cento primi assegnatari, esclusi totalmente dalla ripartizione delle risorse regionali destinate alla cultura. Il motivo? Non è dato saperlo.
Eppure. Eppure la "cultura è un investimento, non una spesa", così come ha ribadito più volte in conferenza stampa l'assessore comunale Fabrizio Cigolot, non volendo fare polemica rispetto alle scelte della Regione ma, piuttosto, rimarcando la specialità di un festival che Udine ha fortemente voluto e, negli ultimi anni, sempre più amato.

Un festival che invadeva il centro storico senza eccessi ma con molto rispetto, seguendo i percorsi dettati dalla curiosità letteraria che si snodavano da libreria in libreria passando per quelli che erano diventati ormai i luoghi classici della manifestazione, a partire dalla Loggia del Lionello. Quest'anno sarà tutto stravolto e un plauso bisogna farlo agli organizzatori che, nonostante una circostanza decisamente avversa, hanno trovato il modo per mettere in piedi un programma di tutto rispetto, cercando di rimanere il più fedeli possibile al format originale. 

Niente tappe nelle librerie della città, troppo scarse di spazi adeguati alle normative anti covid, ma un unico grande contenitore, l'ex Chiesa di San Francesco, niente edizione primaverile, troppo a ridosso dell'emergenza sanitaria, ma una due giorni autunnale al coperto.

La settima edizione

La settima edizione de "La Notte dei Lettori” sarà dunque un'edizione particolare perché si sarebbe dovuta tenere, come da consuetudine, a inizio giugno e sarebbe dovuta essere una grande festa con il coinvolgimento di tutta la città e i lettori della Regione. La manifestazione, che prevede quest’anno anche la sezione Universo Editoria, si terrà dunque venerdì 23 ottobre e sabato 24 ottobre. La Notte dei Lettori, ideata dal Comune di Udine e dalle librerie cittadine, è curata e organizzata da Bottega Errante in collaborazione e con il contributo del Comune di Udine.
«Anche quest’anno, seppur in versione autunnale, Udine avrà La Notte dei Lettori - ha dichiarato Fabrizio Cigolot, assessore alla cultura del Comune di Udine - Questa è certamente una bella notizia per la città e il simbolo di un ritorno alla normalità che non può non vedere nella cultura uno dei suoi cardini. Voglio quindi ringraziare Bottega Errante e i librai coinvolti per averci creduto; questa Amministrazione crede con convinzione in questa iniziativa e sarà sempre al fianco di chiunque si ponga come obiettivo quello di sensibilizzare la cittadinanza, e soprattutto i più giovani, sull’importanza della lettura».

Il programma

La lettura, la letteratura e le sue declinazioni sono al centro di questa settima edizione, ha dichiarato il direttore artistico Mauro Daltin. «Abbiamo cercato e voluto invitare ospiti che mettessero in relazione e incrociassero diverse discipline e forme del sapere con la parola letta e scritta. Ascolteremo schegge di giornalismo, racconti sul viaggiare lento e sulla musica, storie che dal territorio superano confini e barriere perché crediamo fortemente che questo approccio multidisciplinare sia importante per provare a raggiungere sia i lettori e sia i non lettori e perché ci piace che La Notte dei Lettori sia sempre di più un luogo e un tempo in cui soffermarsi sulle parole, andare in profondità e regalarsi l’occasione dell’ascolto».

Gli incontri

Tutti gli incontri del festival sono previsti alla Chiesa di San Francesco a Udine. Ad inaugurare la settima edizione del festival venerdì 23 ottobre, alle 18:00, sarà Piero Dorfles, conduttore storico di “Per un pugno di libri”, che ci accompagnerà in un viaggio nel magico mondo della letteratura attraverso i capolavori che meglio rappresentano il nostro immaginario letterario condiviso. A dialogare con lui ci sarà Alessandro Mezzena Lona.
Sempre venerdì 23 ottobre, alle 21:00, toccherà al giornalista, autore e conduttore televisivo Riccardo Iacona svelerà quali sono stati i libri e gli autori fondamentali per la sua formazione, le storie che consiglia ai più giovani e a chi voglia intraprendere il mestiere di giornalista, chi sono stati i suoi maestri. Paolo Patui condurrà un dialogo che andrà a toccare le inchieste più appassionanti, le storie che hanno segnato la carriera di Iacona, l'importanza della parola e della scrittura per provare a raccontare i fatti.

Riccardo Iacona - Elastica - foto di Giacomo Maestri-2
La Notte dei Lettori ripartirà già nella mattina di sabato 24 ottobre, alle 11:00, con la presentazione del nuovo libro di Nicola Lagioia, “La città dei vivi” (Einaudi). Premio Strega con “La ferocia” nel 2015, in questo nuovo romanzo ci conduce dentro il caso di cronaca più efferato degli ultimi anni, il delitto Varani. Gian Mario Villalta dialogherà con uno degli scrittori più talentuosi della sua generazione che, anche grazie al ruolo di direttore del Salone del libro di Torino, ci racconta quale sia il senso di pubblicare e leggere libri in questi anni tecnologici.
Alle 15:00, sempre sabato 24 ottobre, le scrittrici Antonella Sbuelz e Ilaria Tuti, che nei loro romanzi narrano il Friuli Venezia Giulia attraverso personaggi femminili, racconteranno come questa terra di confine possa essere speciale e inesauribile fonte di ispirazione per scrittori, poeti e lettori. Modera l’incontro Elena Commessatti.
Alle 18:00 Luigi Nacci ed Emilio Rigatti, due narratori che vivono la scrittura con il ritmo dell’andare ci svelano quali sono i loro autori di riferimento, i maestri che hanno raccontato il camminare, l'andare in bicicletta, il viaggiare lento in un mondo che corre sempre più veloce. Modera l’incontro Alessandro Venier.
Alle 21:00 a chiudere La Notte dei Lettori sarà Remo Anzovino, considerato dalla critica e dal pubblico uno dei più originali compositori e pianisti in circolazione, nonché il nuovo vero erede della grande tradizione italiana nella musica da film, celebrato con il“Nastro D'Argento 2019 - Menzione Speciale Musica dell'Arte”. In un dialogo con il musicologo Alessio Screm, ci racconterà la sua vita da lettore, le sue passioni, la relazione con la letteratura e l’importanza di vivere con fantasia e immaginazione. Insieme a loro, l'immancabile pianoforte.

La Caccia al Tesoro

Ritorna anche uno degli appuntamenti più amati del festival, la mitica Caccia al Tesoro, in cui venti squadre si sfideranno, sabato 24 ottobre a partire dalle 15:00, tra le librerie della città a colpi di libri (iscrizioni caccialtesoro@gmail.com). La premiazione avverrà sotto la Loggia del Lionello alle 17:30 di sabato 24 ottobre. La caccia al tesoro è organizzata da Libreria Einaudi, La Feltrinelli Libri e Musica, Libreria Friuli, Libreria Giunti, Libreria Martincigh, Libreria Moderna Udinese, Libreria Mondolibri/MondoLibri, Libreria Odòs, Libreria Tarantola. La caccia del tesoro è per tutti (gruppi da 3 a 5 persone, bambini e adulti insieme) per un massimo di 20 squadre, rigorosamente a piedi, con partenza dalla Loggia del Lionello (con mascherina obbligatoria, presentandosi 30' prima dell’inizio).

Adotta un editore

Inoltre, le librerie udinesi (La Feltrinelli Libri e Musica, Libreria Einaudi, Libreria Friuli, Libreria Giunti, Libreria Martincigh, Libreria Moderna Udinese, Libreria Mondadori/MondoLibri, Libreria Tarantola) adotteranno uno o più editori del Friuli Venezia Giulia: uno scaffale, una vetrina, un'attenzione particolare ai libri e agli autori del territorio per stringere una relazione sempre più stretta fra i protagonisti del libro della regione. Gli editori che aderiscono sono Aviani&Aviani Editori, Battello Stampatore, Corvino Edizioni, Daniele Marson Editore, Editoriale Stampa Triestina, Edizioni Segno, Gaspari Editore, Kappa Vu, L'Orto della Cultura, La Nuova Base Editrice, Samuele Editore, Tiglio Edizioni, Vita Activa Editoria.

Università e Festival

Infine gli studenti del corso di laurea in Lettere, curriculum Editoria, dell'Università degli Studi di Udine saranno i protagonisti di una mattinata dove dialogare econfrontarsi con un professionista dell'editoria nazionale che racconterà loro i segreti e il dietro le quinte di un mestiere complesso e affascinante. Una masterclass che cercherà di rispondere a queste domande: come si pubblica un libro? Qual è lo stato dell'editoria in Italia? Quali sono i mestieri del libro?

Aspettando La Notte dei Lettori

Continuano gli appuntamenti di avvicinamento alla manifestazione con Aspettando La Notte dei lettori, rassegna interamente dedicata a Universo Editoria con tappe a Tavagnacco (giovedì 1 ottobre), Pagnacco (venerdì 2 ottobre), Campoformido (venerdì 9 ottobre), Martignacco (venerdì 16 ottobre). Una nuova sezione del festival, dunque, che vuole creare sinergie e punti di contatto con tutti gli interpreti del mondo del libro e che si chiuderà mercoledì 21 ottobre alle 20:30 in diretta streaming sulla pagina Facebook e sul canale Youtube de La Notte dei Lettori, è stato previsto “Stasera leggo”, incontro online per dialogare assieme sulla situazione del libro e dell’editoria indipendente in Friuli Venezia Giulia, in Italia e in Europa con particolare attenzione anche alla ricezione e alle sinergie con librerie, festival e con il mercato estero. Gli ospiti dell’incontro saranno Marco Gaspari (presidente Associazione Editori FVG), Marco
Zapparoli (presidente ADEI - associazione italiana editori indipendenti), Anita Molino (Alliance des Editeurs Independants) e Gian Mario  Villalta (direttore artistico pordenonlegge.it). Modera l’incontro Alessandro Venier.
 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Tutti gli eventi previsti in Chiesa di San Francesco a La Notte dei Lettori sono a ingresso libero. Per partecipare agli appuntamenti de La Notte dei Lettori è necessario prenotare il proprio posto sulla piattaforma eventbrite sul sito www.lanottedeilettori.it

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il ristorante non vuole chiudere e garantisce posti letto a prezzi stracciati

  • La Slovenia chiude nuovamente il confine con l'Italia, anche il Fvg è considerato zona rossa

  • Coronavirus, 334 contagi e tre morti: c'è anche una donna di 41 anni

  • Fedriga e l'allarme Dpcm: "Spariranno migliaia di attività economiche"

  • Caffè, brioche, aperitivo e pizza tutto sullo stesso tavolo: la singolare protesta di un ristoratore udinese

  • Tre nuovi decessi da Covid19 in FVG: si tratta di due 78enni e un 59enne

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
UdineToday è in caricamento