Opere d'arte tra la natura: riapre il parco Braida Copetti

Una scultura del parco di Premariacco

Riapre giovedì 11 giugno il parco sculture "Braida Copetti" di Premariacco, parco che conta due ettari di percorsi nel verde e venticinque grandi sculture di artisti internazionali, che dal 2018 costituiscono una collezione permanente, a cui saranno aggiunte altre opere di piccole e medie dimensioni degli stessi autori e di altri nuovi.

Le sculture

Sarà di nuovo possibile, quindi, conoscere i grandi scultori del Novecento grazie a "Scultura del Novecento. Mostra en plein air", che ospita, tra gli altri, Mario Negri con le nuove opere - Grande grembo, Gran personaggio, Tutta una vita insieme -, oltre a Pietre sonore di Pinuccio Sciola. Ancora, il Ritratto di Guttuso di Antonietta Raphaëel, e opere come la Fioritura di Alik Cavaliere, scultore che nel frattempo è entrato a far parte della scuderia di Copetti Antiquari. Della collezione permanente, si troveranno i maestri friulani del ‘900 (Mirko Basaldella, Marcello Mascherini, Luciano Ceschia), e quelli contemporanei (Nane Zavagno, Angelo Brugnera, Gianpietro Carlesso), insieme a grandi nomi italiani e internazionali come Giacomo Manzù e Dušan Džamonja. Schede informative dedicate saranno a disposizione dei visitatori per conoscere le opere del parco e la loro installazione.

In sicurezza

Una mostra d'arte, al contrario della maggior parte, all'aria aperta, dove gli alberi, i colori e la luce si mescolano ai materiali delle sculture: bronzo, ferro, marmo e pietra. "Le gallerie d’arte sono la maggior parte delle volte spazi chiusi e quindi in questo momento ancora penalizzate – afferma Giorgio Copetti, fondatore e proprietario della Galleria Copetti Antiquari -. Il nostro vuole essere un segnale di ripartenza in nome dell’arte, per il territorio friulano e non solo. Nella Braida riusciamo a rispettare le regole e sfruttare la bellezza delle sculture e del territorio circostante. Chi viene può approfittare per scoprire un angolo di Friuli".

Natura e arte

Nei dintorni del parco, inoltre, abbondano i paesaggi rurali. La visita alla Braida Copetti è l'occasione per riallacciare un rapporto con la natura e la storia dei territori, ideale per una gita fuori porta all'inizio dell'estate.

braida Copetti 2020-2

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (1)

A proposito di Mostre, potrebbe interessarti

  • Per la prima volta una mostra dedicata a Giovanni da Udine

    • dal 12 dicembre 2020 al 14 marzo 2021
    • Salone del Parlamento del Castello di Udine

I più visti

  • Crociere enogastronomiche tra Grado e Marano, ritorna "Laguna in Tecja"

    • dal 10 ottobre al 20 dicembre 2020
    • Grado e Marano Lagunare
  • Notti d'estate alla Riserva naturale regionale del lago di Cornino, al via gli eventi

    • dal 18 luglio al 31 dicembre 2020
  • Dino Park Udine, lo spettacolo dei dinosauri dal vivo

    • dal 1 agosto 2020 al 1 febbraio 2021
    • Centro commerciale Città Fiera
  • Vini e territorio: la terza edizione de "I colloqui dell'Abbazia"

    • Gratis
    • dal 25 settembre al 11 dicembre 2020
    • Sala della Palma dell'Abbazia di Rosazzo a Manzano
  • Potrebbe interessarti

    Torna su
    UdineToday è in caricamento