I bambini del Friuli lanciano l'iniziativa per celebrare la Giornata europea

Il 9 maggio si celebra la #Giornataeuropea: ogni anno centinaia di bimbi delle scuole primarie si incontrano con la Casa per l'Europa di Gemona per festeggiare. Quest'anno, non potendo muoversi faranno delle catenelle di carta per realizzare un video

“In cuore abbiamo tutti un cavaliere pieno di coraggio, pronto a rimettersi sempre in viaggio“, diceva Gianni Rodari. Ed è con questa frase che si vuole celebrare la Giornata europea.

Il 9 maggio si celebra la #Giornataeuropea, un appuntamento che ogni anno ricorda quel giorno del 1950, in cui è scoccata la prima scintilla che ha acceso la fiamma della nuova Europa, passare dalla guerra alla pace! Perché la pace si avveri c’è bisogno dell’impegno e dello sforzo concreto di tutti. L’allora ministro francese Robert Schuman affermava: “la pace mondiale non potrà essere salvaguardata se non con sforzi creativi, proporzionali ai pericoli che la minacciano. Il contributo che un’Europa organizzata e vitale può apportare alla civiltà è indispensabile per il mantenimento delle relazioni pacifiche” e proprio nel segno della pace è nata la nuova Europa che ha scelto come motto “unita nella diversità”, dove l’unità indica la forza, mentre la diversità indica la ricchezza.

L'iniziativa

Così Ivo Del Negro, Presidente della Casa per l’Europa di Gemona, ricorda l’anniversario del giorno in cui Robert Schuman presentò il piano di cooperazione economica con cui cominciò il processo d’integrazione tra gli stati. «Ogni anno, in questo speciale giorno, centinaia di bambine e bambini delle scuole primarie si incontrano con la Casa per l'Europa di Gemona per festeggiare e celebrare questo momento». «Quest’anno è diverso da tutti quelli che sinora abbiamo vissuto insieme – prosegue il Presidente dell’associazione gemonese –, ma possiamo e vogliamo festeggiare ugualmente. Così, insieme a Damatrà onlus, che da diversi anni collabora con la Casa per l'Europa, abbiamo immaginato una azione collettiva "a distanza"».

Le catenelle di carta

L'idea nasce da subito condivisa con i bambini della Scuola primaria di Gemona del Friuli che poi abbiamo esteso a tantissime scuole della regione e non solo. Ogni bambino è stato invitato a costruire delle catenelle di bambin* che si danno la mano, per rinsaldare la fratellanza di tutti i bambini italiani e europei, e a esporle "dalla finestra di casa propria, dal terrazzo, da un albero fino al cancello, sulla porta di casa… proprio il giorno 9 maggio". Le foto scattate e inviate tramite mail all'indirizzo dedicato ( giornataeuropea2020@gmail.com ) verranno poi raccolte e restituite sotto forma di video che sarà visibile consultando il sito della Casa dell’Europa di Gemona del Friuli (www.casaxeuropa.org). «Per ora sono più di 500 i bambini e le bambine che hanno raccolto l’invito, da Gemona a Bordano e Buja ma anche da Trieste e dalle Valli del Natisone. Inoltre siamo particolarmente felici che anche le scuole di altri paesi membri come la Grecia e la Germania abbiano dato la loro adesione, in quanto partner dell'Istituto comprensivo di Gemona in tanti progetti Erasmus», anticipa Elisabetta Cocetta, referente della Damatrà - e siamo convinti che altri lo faranno”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Per partecipare

È sufficiente scrivere una mail a giornataeuropea2020@gmail.com per ricevere un simpatico video-tutorial con tutte le istruzioni, nonché la lettera di presentazione del Professor Renato Damiani, esperto di integrazione europea. Per chi vorrà vedere il video conclusivo basterà accedere al sito della Casa per l’Europa di Gemona del Friuli (www.casaxeuropa.org) nella sezione dedicata “Giornata Europea 2020”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La Slovenia chiude nuovamente il confine con l'Italia, anche il Fvg è considerato zona rossa

  • Covid 19: quattordicenne ricoverato a Udine in Medicina d'urgenza

  • Covid: C'è una vittima ed è boom di contagi, in Fvg oggi sono 219 i nuovi positivi

  • Coronavirus, 334 contagi e tre morti: c'è anche una donna di 41 anni

  • Il ristorante non vuole chiudere e garantisce posti letto a prezzi stracciati

  • Coronavirus, positivi alla Quiete, in ospedale a Palmanova, Udine e San Daniele

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
UdineToday è in caricamento