Eventi

L'emergenza coronavirus blocca anche Festival Show 2020

Il più importante evento di musica itinerante dell'estate del nordest non si farà quest'anno a causa dell'emergenza sanitaria

Immagine d'archivio

Anche il Festival Show si arrende al coronavirus. L'evento musicale itinerante dell'estate del nordest, infatti, cancella il tour 2020 per tutte le sue tappe: Lignano Sabbiadoro, Trieste, Padova, Caorle, Jesolo, Bibione, Mestre.

La decisione

Il festival organizzato da Radio Birikina e Radio Bella & Monella dà appuntamento, quindi, direttamente al 2021. La comunicazione ufficiale dell'annullamento dell'evento è di ieri, 27 aprile. "Vengono a mancare le tempistiche e i presupposti per garantire l'organizzazione e la pianificazione della nostra grande festa della musica che attira regolarmente nelle piazze decine di migliaia di persone", fa sapere Paolo Baruzzo, coordinatore della manifestazione.

Stop forzato

Il festival sarebbe dovuto partire il 28 giugno a Padova per concludersi il 5 settembre a Trieste. "Ringraziamo le amministrazioni comunali che avevano messo in calendario l'appuntamento, gli sponsor che avevano aderito al progetto, dando il necessario supporto, e tutti gli artisti che attendevamo di ospitare sul palcoscenico. Siamo convinti che con rinnovato entusiasmo ci si ritroverà fra qualche tempo, con la speranza che l'emergenza sia passata, per programmare il 2021" è l'auspicio dell'organizzazione.

Organizzazione

Un evento del genere richiede tempi di preparazione molto lunghi, mesi di tempo dedicati all'organizzazione. "Non ci sono condizioni normative ed emotive per mettere in piedi l'evento come lo conosciamo, con il successo consolidato di questi anni. E' più che evidente l'impossibilità oggi di garantire il tour, considerato il contesto difficile in cui tutti ci troviamo", conferma Baruzzo.

Il festival

La formula artistica ideata da Roberto Zanella, a capo del network radiofonico di Castelfranco Veneto, miscela giovani emergenti, balletti, miss, solidarietà e i grandi big della musica italiana. Molti i nomi protagonisti in questi anni, da Gigi D'Alessio ai The Kolors, da Francesca Michielin ad Alex Britti, Roberto Vecchioni, Fabio Rovazzi, Malika Ayane, Stadio, Giusy Ferreri, Raf, Francesco Renga, Luca Carboni, Noemi, Nek, Umberto Tozzi e tanti altri. Quest'anno, inoltre, il festival non potrà sostenere Città della Speranza, fondazione per la cura e la ricerca delle malattie infantili per la quale, in questi anni, sono stati raccolti oltre 600mila euro.

Al prossimo anno

Dopo vent'anni di storia, quindi, il Festival Show si deve arrendere di fronte al virus, che comporta altrettante complicazioni e problemi. Si tratta della prima volta, nella sua storia, che il festival vede lo stop di tutti gli spettacoli, compreso anche il preludio dedicato alle finali di selezione dei cantanti emergenti.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'emergenza coronavirus blocca anche Festival Show 2020

UdineToday è in caricamento