I capolavori dell'editoria bancaria in esposizione a Udine

Dal 22 al 24 gennaio 2014 l’Abi, Associazione Bancaria Italiana, porta a Udine 200 preziosi volumi, le più belle opere editoriali delle banche italiane che raccontano arte, architettura, storia, lingua e territorio del Friuli Venezia Giulia.

I libri della mostra “Terre da sfogliare. Arte, storia e territorio del Friuli Venezia Giulia attraverso i libri delle banche”. saranno esposti alla libreria Feltrinelli di Udine con orario continuato 9,30-19,30 e ingresso libero.

Si tratta di un’importante prima nazionale: Udine infatti è la prima città d’Italia ad ospitare una mostra sull’editoria bancaria, fenomeno definito “unico al mondo” da Umberto Eco. L’obiettivo è ripetere l’esperienza anche in altre regioni.

I libri esposti, parte del ricco patrimonio della biblioteca delle banche italiane che ha sede nello storico Palazzo Altieri a Roma, saranno divisi per temi e spazieranno dall’arte alla storia, dallo sviluppo economico all’identità del territorio, dall’architettura fino alle testimonianze sul terremoto passando per romani e longobardi: il libro più antico è “Capitoli del Santo Monte di Udine” datato 1755, mentre sfogliando titoli e pagine si potranno trovare tanti nomi illustri della nostra regione da Tiepolo a Dudovich, dai fratelli Basaldella a Pasolini.

“Nati per celebrare la fondazione degli istituti di credito, i libri d’arte delle banche sono un tratto peculiare dell’Italia che non trova riscontro alcuno all’estero e che, per unanime riconoscimento, gode di grande reputazione internazionale”, ha spiegato Giuseppe Graffi Brunoro, Presidente della Commissione Abi del Friuli Venezia Giulia.

È soprattutto nello studio di esperienze culturali minori e locali che l’editoria bancaria ha saputo esprimersi nelle forme più originali, dando vita a cataloghi di musei, monografie e biografie di artisti, storie di arti minori, storie di città, ritratti di territorio, collezioni archeologiche.

La mostra, allestita al piano superiore della libreria Feltrinelli, sarà ad ingresso gratuito: una scelta dettata dalla volontà di offrire ai cittadini di Udine e non solo, oltre ai turisti, l’occasione di accrescere la conoscenza del Friuli Venezia Giulia attraverso opere preziose e spesso introvabili.

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Incontri, potrebbe interessarti

  • La situazione del lavoro in Italia e in Europa, se ne parla nei webinar dell'Uniud

    • Gratis
    • dal 9 aprile al 18 giugno 2021
    • Web
  • Agricoltura 4.0, strumenti innovativi per le aziende agricole del Fvg

    • Gratis
    • dal 18 marzo al 22 giugno 2021
    • Formazione online

I più visti

  • Antichi abitatori delle grotte in Friuli

    • dal 3 marzo 2021 al 25 febbraio 2022
    • Castello di Udine
  • Udine, la città inquieta, prosegue l'esperienza teatrale del Css. Promozioni fino al 3 dicembre

    • dal 11 novembre 2020 al 30 aprile 2021
    • Centro storico
  • La Fondazione de Claricini "mette in luce" Dante, un anno di eventi in tutto il Friuli

    • dal 25 marzo al 30 dicembre 2021
    • villa de Claricini (Bottenicco di Moimacco), Udine, Pordenone, Cividale, Tolmino
  • "Teatro in direttissima", nasce la stagione degli spettacoli sui palcoscenici virtuali

    • Gratis
    • dal 25 gennaio al 15 giugno 2021
    • pagina Facebook Palcoscenico Fita-Uilt
  • Potrebbe interessarti
    Torna su
    UdineToday è in caricamento