"L'arte in Friuli nei documenti cinematografici degli anni '50 e '60": la conferenza a Udine

Organizzata dall'Associazione Udinese Amici dei Musei e dell'Arte, mercoledì 13 novembre si terrà la conferenza "L'arte in Friuli nei documenti cinematografici degli anni '50 e '60" a cura del professor Carlo Gaberscek, docente, saggista, storico dell'arte medievale e del cinema.

L'evento

Negli anni '50 e '60, essendo poco diffusa la televisione, il pubblico aveva l'occasione di vedere di tanto in tanto qualche documentario con contenuti artistici nelle sale cinematografiche, dove, all'epoca, prima del film, veniva obbligatoriamente proiettato un cortometraggio della durata di circa dieci minuti. Al di fuori dei circuiti cinematografici qualche documentario sull'arte veniva realizzato anche dai cineamatori, ovvero dilettanti, appassionati di cinema, che facevano capo ai locali Cineclub. Tali pellicole circolavano nell'ambito dei vari Cineclub (ne esisteva uno in ogni provincia) e partecipavano a concorsi locali (come quello di San Daniele del Friuli, che si teneva all'inizio di luglio) e nazionali (a Montecatini, in agosto). Sono testimonianze filmiche che restituiscono aspetti, architetture, ambienti, tradizioni di un mondo che oggi appare molto lontano e spesso è addirittura scomparso.

La storia

Molti di questi documentari sono andati perduti, ma alcuni di essi sono stati recuperati dalla Cineteca del Friuli, la quale, nell’ambito di un vasto progetto di salvaguardia e valorizzazione del cinema del passato, anche come importante documento del costume, di rappresentazione di modi di vita e luoghi del Friuli, dopo aver provveduto al loro restauro e digitalizzazione, ha realizzato alcuni dvd, tra cui Il paesaggio friulano nel documentario cinematografico, 1910-1969; Il Friuli perduto nei documentari di Antonio Seguini de Santi, 1955-1963; Il Friuli perduto nei documentari di Giorgio Trentin (1955-1969).

I documentari

Nel corso della conferenza verranno proiettati i seguenti documentari: Aquileia (1954) di Piero Zorattini; Artefici del mosaico (1955) di Gianni Alberto Vitrotti, sulla Scuola mosaicisti di Spilimbergo; Itinerari friulani: San Daniele (1957) di Antonio Seguini de Santi; Forum Iulii (1962) di Antonio Seguini de Santi; Il Tiepolo a Udine (1965) di Giorgio Trentin.

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Incontri, potrebbe interessarti

  • La situazione del lavoro in Italia e in Europa, se ne parla nei webinar dell'Uniud

    • Gratis
    • dal 9 aprile al 18 giugno 2021
    • Web
  • Agricoltura 4.0, strumenti innovativi per le aziende agricole del Fvg

    • Gratis
    • dal 18 marzo al 22 giugno 2021
    • Formazione online

I più visti

  • Antichi abitatori delle grotte in Friuli

    • dal 3 marzo 2021 al 25 febbraio 2022
    • Castello di Udine
  • Udine, la città inquieta, prosegue l'esperienza teatrale del Css. Promozioni fino al 3 dicembre

    • dal 11 novembre 2020 al 30 aprile 2021
    • Centro storico
  • La Fondazione de Claricini "mette in luce" Dante, un anno di eventi in tutto il Friuli

    • dal 25 marzo al 30 dicembre 2021
    • villa de Claricini (Bottenicco di Moimacco), Udine, Pordenone, Cividale, Tolmino
  • "Teatro in direttissima", nasce la stagione degli spettacoli sui palcoscenici virtuali

    • Gratis
    • dal 25 gennaio al 15 giugno 2021
    • pagina Facebook Palcoscenico Fita-Uilt
  • Potrebbe interessarti
    Torna su
    UdineToday è in caricamento