rotate-mobile
Cinema Centro / Via Trento, 4

Far East Film Festival, il programma della giornata di chiusura

Il Festival si chiude sotto il segno di The Woman in the Septik Tank, irresistibile comedy filippina. Alle 22.00, prima degli Audience Awards, l'anteprima internazionale di The Viral Factor, l'ultimo action thriller di Dante Lam

Che Far East Film detesti il poverty porn, quel terzomondismo prêt-à-porter a cui si abbeverano con scaltrezza tanti film e troppi festival, è chiaro da sempre: le sue radici fieramente pop, e il suo cuore traboccante d’amore per l’Oriente, gli impediscono di considerare l’Asia come un serbatoio esotico di spendibilissime “tristezze da esportazione”.

A tutto questo, però, alla spettacolarizzazione del dolore e all’esibizione ricattatoria della miseria, il FEFF 14 non ha risposto come al solito, lasciando direttamente la parola all’alta qualità del programma, ma è sceso in campo sotto il segno delle Filippine: con il festival trailer di Quark Henares, che condensa in novanta secondi un sorridente ma durissimo attacco ai furbetti del poverty porn, e con la comedy The Woman in the Septik Tank, stella assoluta della Closing night.

Un irresistibile sberleffo all’astuto show biz filippino, devotissimo al cinema del dolore e all’autocommiserazione lacrimevole che tanto piace a certa critica internazionale, firmato dal beginner Marlon Rivera e destinato a chiudere alla grande Far East Film 2012 assieme all’atteso The Viral Factor di Dante Lam, presentato in anteprima internazionale!

Un thriller mozzafiato, com’è nell’inconfondibile stile di Lam, che narra lo scontro tra due fratelli: il primo è un asso delle forze speciali, il secondo è un criminale. Miscela esplosiva, in tutti i sensi, per un film che mette in scena il caos dell’azione assoluta!    

Dopo la proiezione, verranno annunciati i vincitori di questo affollatissimo FEFF 14. Il film più votato dal pubblico si aggiudicherà il Gelso d’Oro (ci saranno Gelsi anche per il secondo e il terzo) e il film più votato dagli accreditati Black Dragon si aggiudicherà il Gelso nero. Saranno resi noti anche i titoli più votati dai visitatori del sito MYmovies.it.

Teatro Nuovo
 
Ore 9.00
 
THE DIVINE BOW di IM Kwon-taek
Corea del Sud 1979 – drama
Retrospettiva The Darkest Decade
 
Una donna, interpretata da Yoon Jeong-hee (Poetry di Lee Chang-dong), ha abbandonato lo sciamanesimo e rifiuta di eseguire un rituale per invertire la sfortunata sorte degli abitanti del villaggio. Un lavoro affascinante, che getta una nuova luce su un settore della società coreana degli anni Settanta.
 
Ore 10.50
 
FLAME di YU Hyun-mok
Corea del Sud 1975 – drama
Retrospettiva The Darkest Decade
 
Un uomo vaga fra le montagne con una ferita alla gamba: potrebbe essere in fuga, ma anche inseguire qualcuno. Mentre si nasconde in una grotta, i ricordi che riaffiorano alla sua mente conducono alla ricostruzione di un pezzo di storia coreana del XX secolo.
 
Ore 14.00
 
MITSUKO DELIVERS di ISHII Yuya
Giappone 2011 – youth comedy
 
Mitsuko, al nono mese di gravidanza, torna nel quartiere natio per ricominciare una nuova vita. Come una sorta di Amelie, la ragazza è convinta che a tutto vi sia rimedio e si adopera senza sosta per aiutare le persone. Il regista Yuya ci catapulta in un mondo surreale e stravagante, fatto di grazia e di energia, che lascia lo spettatore con un indelebile sorriso.
 
Ore 15.50
 
SIX DEGREES OF SEPARATION FROM LILIA CUNTAPAY di Antoinette H. Jadaone
Filippine 2011 – mockumentary
 
Seguendo la teoria dei sei gradi di separazione, tutto il cinema filippino ruota intorno a Lilia Cuntapay (storica horror queen). Questo mockumentary ne fa un ritratto avvincente e affettuoso, dove è impossibile distinguere realtà e messa in scena. Forse, alla fine, non si saprà la verità su Lilia ma ci si ricorderà di lei per sempre!
 
Ore 17.45
 
UNBOWED di Chung Ji-young
Corea del Sud 2012 – courtroom drama
 
Un giovane avvocato accetta la difesa di un professore universitario che, dopo aver perso un ricorso in tribunale, ha ferito il giudice con una balestra. Una giornalista cerca di aiutare l’avvocato sia a tenere a bada l’animo del cliente sia a risolvere il caso. Un avvincente dramma giudiziario.
 
Ore 18.15
JAPAN, THE PHILIPPINES [FROM B-MOVIE EXTRA TO MOCKUMENTARY STAR]
L’incontro di oggi, coordinato da Mark Schilling e Roger Garcia, è dedicato ai nuovi talenti del cinema giapponese e alle nuove tendenze del filippino.
 
Ore 20.15
 
THE WOMAN IN THE SEPTIK TANK di Marlon Rivera
Filippine 2011 – comedy
 
In una baraccopoli una donna è costretta a vendere la figlia. Stop. Così inizia questo irresistibile comedy che vede tre giovani alle prese con il loro primo film. Non sveleremo di più per non togliervi il gusto delle divertenti invenzioni create dal regista che lancia col sorriso un’accusa alla spettacolarizzazione del dolore. Difficile descrivere la bravura della Domingo, maestra nell’autoironia.
 
Ore 22.00
 
THE VIRAL FACTOR di Dante Lam
Hong Kong 2012 – action thriller
 
Giordania: Jon guida una task force che trasporta un virus. La missione fallisce e a Jon, contaminato, rimangono poche settimana. Tornato a casa per stare con la famiglia, scopre che il fratello è coinvolto nell’assalto. Cosa fare? Combattere il fratello o cercare di redimerlo? Action travolgente e muscolare. Cuori deboli astenersi!
 
AUDIENCE AWARDS
 
Subito dopo la proiezione di The Viral Factor verranno annunciati i vincitori del quattordicesimo Far East Film. Il film più votato dal pubblico si aggiudicherà il Gelso d’Oro (ci saranno Gelsi anche per il secondo e il terzo) e il film più votato dagli accreditati Black Dragon si aggiudicherà il Gelso nero.
 
 

I FILM IN PROGRAMMA

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Far East Film Festival, il programma della giornata di chiusura

UdineToday è in caricamento