Eventi

Un ricco calendario di appuntamenti per "Aspettando La notte dei lettori"

Dal 4 giugno al 3 luglio la provincia di Udine sarà animata da 23 eventi che anticipano la kermesse giunta alla sua ottava edizione

Giunta alla sua ottava edizione, torna La Notte di Lettori con una nuova direzione artistica affidata a Martina Delpiccolo e Paolo Medeossi. E torna anche l'anteprima Aspettando… La Notte dei Lettori, un fitto calendario di incontri, che, a partire da venerdì 4 giugno fino a sabato 3 luglio, che coinvolgono la Biblioteca Civica V. Joppi e le biblioteche dei Comuni nei dintorni di Udine. In tutto sono 23 appuntamenti che si aprirà con un’eccellenza friulana di livello mondiale, il professor Angelo Bassi, definito dal New York Times fisico ribelle. Lo scienziato è a capo di un team internazionale che vuole rivoluzionare la fisica quantistica e racconterà ai ragazzi delle scuole di vario ordine, venerdì 4 giugno, il mondo dei quanti. Sabato 3 luglio, a conclusione della rassegna, sarà ospite della sua Colloredo di Prato.

Il programma

Sono tre le sezioni previste che si svolgeranno nel corso del mese.  La prima è dedicata ai ragazzi  e si chiama Piccoli grandi lettori a Udine e dintorni. Sette incontri dove la lettura diventa occasione di conoscenza e crescita, divertimento, emozione, attraverso esperienze originali dentro al progetto LeggiAMO 0-18. Gli appuntamenti pensati per i piccoli-grandi lettori nascono dalla collaborazione tra la Biblioteca Civica Joppi, fulcro delle iniziative, Damatrà, Istituto Comprensivo Udine 3, Liceo Scientifico Copernico, Istituto tecnico Zanon e alcuni Comuni dei dintorni di Udine. Tra gli appuntamenti, l’incontro dei ragazzi con Chiara Carminati e Giovanna Pezzetta attorno a Il mistero dell’acqua.

La seconda sezione dell’anteprima nasce dalla sinergia di Udine, Comuni limitrofi, Biblioteche ed Editori, uniti e partecipi nella volontà di dare voce alla presentazione dal vivo di libri che sono stati “frenati”, nella loro divulgazione o pubblicazione, dal Covid. “Nel mezzo del cammin di nostra Editoria” raccoglie l’adesione di 13 case editrici del territorio che simbolicamente hanno individuato un titolo da presentare in uno dei 10 Comuni che hanno risposto all’invito: Pasian di Prato, Tavagnacco, Martignacco, Pavia di Udine, Campoformido, Reana del Rojale, Pagnacco, Povoletto, Pradamano, Basiliano. Udine diventa calamita culturale del territorio, in cui ognuna delle 10 realtà si fa protagonista, dentro la rete aggregatrice del Sistema Bibliotecario del Friuli. I 13 appuntamenti con gli autori e le loro opere si terranno, con orario unico, alle ore 18.00, presso giardini, parchi, ville, sale consiliari o auditorium dei dintorni di Udine. Gradita la prenotazione unica, rivolgendosi alla Biblioteca Joppi.

La terza sezione dell’anteprima è dedicata a particolari “Incontri” (per i quali è sempre gradita la prenotazione unica): “Amor Story”, spettacolo teatrale di Giorgio Monte, percorso semiserio nella letteratura e nel cinema d’amore, in scena a Pavia di Udine (25 giugno ore 21.00). E poi, un reading musicale-poetico che avrà per protagoniste madre e figlia, Silvia Piacentini e Caterina Fiorentini, a Reana del Rojale (il 2 luglio alle ore 20.00). E, per finire, l’incontro che chiuderà l’intera anteprima “Aspettando… La Notte dei Lettori”, il 3 luglio alle ore 18.00: “Il fisico Angelo Bassi. Dal New York Times alla sua Colloredo di Prato”.

Il programma dettagliato di “Aspettando… La Notte dei Lettori” è disponibile sul nuovo sito www.lanottedeilettori.com che diventa strumento di promozione e racconto per la nuova edizione, ma anche traccia dell’idea e storia del Festival e incontro virtuale delle realtà culturali della città, in particolare biblioteche e librerie, con uno sguardo all’hinterland udinese. Il nuovo sito, on line dal 1° giugno, sarà in sinergia con i social del Festival, Facebook e Instagram.

Le anticipazioni

Annunciate, durante la conferenza stampa, anche alcune anticipazioni sul Festival che si svolgerà in una nuova collocazione estiva il 9 e 10 luglio, per poter godere degli effetti benefici del vaccino e della fine delle restrizioni e interpretare al meglio la voglia di stare insieme dal vivo e non più solo in una dimensione virtuale. Sarà all’insegna dell’anno dantesco, interpretato con originalità, espressione di una cultura alta ma anche popolare, di sapienza ma anche di leggerezza, particolarmente legata alla territorialità. Numerosissime le tematiche e le iniziative che costelleranno la città in una programmazione che vuole offrire ai lettori protagonisti ricchezza di proposte per tutti i gusti e target, con coinvolgimento delle realtà enogastronomiche per un connubio di cultura e convivialità. Tanti gli ospiti, amati dal pubblico, che verranno svelati prossimamente dai direttori artistici dell’ottava edizione. Tra le iniziative già avviate, i gruppi di lettura, nati nell’ambito di alcune librerie cittadine che, nel loro complesso, rappresentano l’anima del Festival, insieme alle biblioteche della città con attività legate alla lettura rivolte a piccoli e grandi.

L’aggiornamento e il delinearsi del Festival del 9-10 luglio verranno via via raccontati sul sito e sui social mentre, in presenza, si potrà godere del ricco programma, a Udine e dintorni, di anteprima e di avvicinamento proposto da “Aspettando… La Notte dei Lettori”.

Le dichiarazioni

Così il presidente del Sistema Bibliotecario del Friuli, Paolo Montoneri, ha commentato l’anteprima del 2021: "Dopo una timida prima edizione di  Aspettando… La Notte dei Lettori svolta lo scorso autunno, quest’anno siamo piacevolmente sorpresi dalla massiccia adesione da parte delle biblioteche di Udine e del suo hinterland, appartenenti e non al Sistema Bibliotecario del Friuli.  Si riparte con il brio, la leggerezza, ma anche la serietà che gli organizzatori hanno saputo magistralmente dare a questa tanto attesa manifestazione e si riparte proprio con la cultura, quasi a sottolineare la voglia di rinascita, la voglia di vita, la voglia di bellezza. Il presidente ha ricordato l’idea di fondo che fa da motore alla sinergia di iniziative: “Aspettando… La Notte dei Lettori nasce da un progetto di collaborazione tra pubblico e privato, tra biblioteche e case editrici regionali, tra lettori ed autori che avranno così l’occasione di conoscersi e farsi conoscere. Un progetto che aiuta il lettore ad approfondire il mondo che ruota attorno al libro, le sue numerose professionalità, le scelte editoriali, i rapporti tra autori ed editori. Vuole essere uno stimolo per diffondere la cultura della lettura, di una lettura consapevole che permetta di guardare e conoscere tutto ciò che succede prima che il libro giunga nelle mani del lettore."

Soddisfazione nelle parole di Cristina Marsili, responsabile dell’Unità organizzativa delle Biblioteche comunali di Udine: "La Biblioteca Civica Joppi di Udine e le biblioteche del Sistema bibliotecario sono davvero grate ad editori, autori, professionisti che hanno accettato in questo periodo ancora di incertezza (solo da qualche giorno, infatti, è stato definito il passaggio della nostra regione a Zona bianca) di mettersi in gioco e di proporre e/o aderire agli eventi. Dal loro numero e dalla disponibilità dei Comuni coinvolti si intuisce un desiderio di rinascita e di ripresa di una normalità che da tempo ci manca. E i libri e la lettura sono i motori di questa ripresa: essi, con le storie che raccontano, ci consentono di riappropriarci di noi stessi, degli altri e del mondo, e soprattutto nei periodi di incertezze e precarietà ci aiutano a guardare avanti fiduciosi".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Un ricco calendario di appuntamenti per "Aspettando La notte dei lettori"

UdineToday è in caricamento