Alla scoperta dell’arte del saper fare: torna il 25 novembre Open Factory

Sono sei le aziende in Regione coinvolte nel più grande evento di “fabbriche aperte” a livello nazionale. Tra queste l’udinese themissingpiece.it®, che porterà i visitatori a toccare con mano come si realizza un mosaico a ciottoli

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di UdineToday

Torna domenica 25 novembre Open Factory, l’evento di fabbriche aperte promosso da ItalyPost, che per l’edizione 2018 varca per la prima volta i confini del Triveneto; allargandosi a tutto il Nord e Centro Italia, si configura così come il più grande opening di cultura manifatturiera a livello nazionale. Anche il Fvg conta adesioni significative come Amb, Eurotech e Gortani di Amaro, Lima Corporate di San Daniele, e Siap di Maniago; nonché una realtà piccola ma alquanto originale di Udine, themissingpiece.it®. Si tratta di un laboratorio di mosaico che intende “sdoganare” questa forma d’arte dal luogo comune che la vede confinata a passate espressioni del sacro, e dimostrare come possa invece essere una tecnica utilizzabile nella realizzazione di oggetti che fanno parte della quotidianità – dai gioielli, alle cinture, al decoro d’interni e complementi d’arredo, alle bomboniere, fino ai loghi aziendali. La fondatrice, formatasi alla Scuola Mosaicisti del Friuli di Spilimbergo, afferma di voler «trovare il connubio tra le tendenze del design contemporaneo e il comune sentire»; accompagnerà i visitatori alla scoperta del laboratorio, che del resto già apre le sue porte al pubblico in diverse occasioni e modalità – dai corsi personalizzati ai workshop per le scuole. Sarà così possibile conoscere tutte le varietà dei materiali disponibili (smalti, mosaico a foglia d’oro, ciottoli, marmi), i vari tipi di lavorazione e le tecniche di utilizzo degli attrezzi del mestiere.

Seguirà un workshop pratico di mosaico a ciottoli per adulti e per bambini maggiori di 6 anni accompagnati: il mosaico nasce infatti come arte di “mettere insieme i ciottoli”, non le tessere (giunte solo in epoca romana), e per questo themissingpiece.it® ne fa elemento di legame con il territorio utilizzando i ciottoli dei corsi d’acqua locali. «Soprattutto per i bambini, è molto gratificante realizzare grafiche contemporanee con le proprie mani – spiegano da themissingpiece.it® –; e qualcosa che non abbia solo un valore simbolico, per finire poi dimenticato in un cassetto, ma che abbiano piacere ad esempio di tenere nella propria cameretta perché vicino alla loro vita quotidiana». Un esempio di artigianalità coniugata all’innovazione, che sarà possibile toccare con mano gratuitamente domenica 25 dalle 15 alle 19 previa registrazione sul sito www.open-factory.it – dove sono disponibili tutte le informazioni relative all’iniziativa e alle aziende partecipanti. Info: www.themissingpiece.it info@themissingpiece.it cell: +39 347 2603970

Torna su
UdineToday è in caricamento