Banca Manzano, finanziamenti ad hoc per i beneficiari del bando sul riuso

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di UdineToday

La Regione ha da poco pubblicato gli esiti del bando sul riuso per la riqualificazione delle aree urbane, che prevedono la concessione di contributi a fondo perduto (a imprese, associazioni e privati) per la sistemazione di edifici inutilizzati in tutto il Fvg. 
Un tema, quello del recupero di aree dismesse, che sta molto a cuore alla Banca di Credito Cooperativo di Manzano, come ha dimostrato la disponibilità a concedere al Comune alcuni edifici di ‘Borgo Pozzo’ per dare attuazione al progetto Pisus. 

Per venire incontro a coloro che sono stati ammessi alla graduatoria regionale (sono 96 le domande accolte), la Banca di Manzano ha deciso di finanziare a condizioni particolarmente favorevoli gli importi non coperti da contributo. 
La Regione, infatti, metterà a disposizione il 50% della spesa per la parte effettivamente a carico del richiedente (al massimo 30 mila euro per soggetti privati diversi dalle persone fisiche, 40 mila euro per le persone fisiche). 

Come già accennato, il recupero degli edifici dismessi è molto importante per BCC Manzano. Non a caso, l’istituto di credito era pronto a cedere gratuitamente al Comune di Manzano l’ex cinema e gli altri edifici di proprietà in ‘Borgo Pozzo’ per rivitalizzare un luogo strategico per la cittadina. 
«Siamo pronti a sostenere coloro che riceveranno i contributi dal bando regionale sul riuso – assicura il direttore  di Banca Manzano, Sandro Soldà –. Un intervento mirato e molto importante quello lanciato dalla Regione Fvg, che consentirà di recuperare e realizzare oltre 1.100 alloggi suddivisi in 60 Comuni del territorio regionale». Per tutte le informazioni è possibile recarsi in una delle filiali di Banca Manzano. 
 

Torna su
UdineToday è in caricamento