Tutela del Made in Italy: il Comune di Udine affianca Coldiretti

Rosanna Clocchiatti e Angelo Corsetti di Coldiretti sono stati ricevuti in Comune dal sindaco Honsell. Sostegno alle iniziative volte alla tutela della produzione nazionale

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di UdineToday

Il Comune di Udine a fianco di Coldiretti per la tutela del “Made in Italy”. Il sindaco Furio Honsell ha accolto l’invito dei vertici della Federazione provinciale di Coldiretti che hanno chiesto di inserire nell’ordine del giorno della prima Giunta comunale utile un punto relativo alla condivisione che Coldiretti sta portando avanti a tutela del vero “Made in Italy” agroalimentare.

La presidente Rosanna Clochiatti e il direttore Angelo Corsetti, durante un incontro mercoledì 4 gennaio a palazzo D’Aronco, hanno illustrato al sindaco la battaglia della Coldiretti contro il sostegno finanziario pubblico, in particolare da parte della società italiana per le imprese all’Estero - Simest spa (una società finanziaria di sviluppo e promozione delle imprese italiane all’estero controllata dal Ministero dello sviluppo economico) di iniziative imprenditoriali finalizzate a commercializzare sul mercato prodotti contraddistinti da un marchio italiano pur non avendo nulla a che fare con le produzioni del territorio.

“Condivido la battaglia di Coldiretti – ha sottolineato il sindaco – sia motivato dalla necessità di tutelare gli interessi delle imprese e dei lavoratori della filiera agroalimentare della nostra città sia perché questa amministrazione sotto il profilo culturale e della sana alimentazione da sempre porta avanti tante iniziative, dal contratto della merenda con le scuole agli orti urbani”. La contraffazione ha conseguenze sia economiche che sanitarie tanto per le imprese quanto per i cittadini. Alla battaglia di Coldiretti, infatti, hanno già aderito tutte le associazioni di consumatori. “Siamo molto soddisfatti di come sta procedendo la nostra campagna – conclude il direttore Corsetti – tanto più che l’adesione del Comune di Udine permette di superare la percentuale del 50% di presenze dei Comuni della provincia di Udine.

Torna su
UdineToday è in caricamento