La Popolare di Cividale vicina al territorio: donati 80mila euro

Sempre più vicino alla sua gente e alla sua terra, l'istituto di credito festeggia il suo 129mo anno di attività donando 15 defibrillatori ad altrettanti comuni del territorio e consegnando a 12 associazioni no profit i fondi raccolti con la fortunata iniziativa "Un voto che conta molto e non costa nulla" promossa dalla banca sul proprio portale di crowdfunding

129 anni e sentirli tutti: così Banca Popolare di Cividale, unico istituto di credito autonomo di medie dimensioni del Friuli Venezia Giulia, festeggia il suo 129mo compleanno con un omaggio diretto alla “sua” gente, alla sua terra e a quanti hanno contribuito a determinarne lo sviluppo e il successo.
 
L’istituto cividalese ha infatti dato il via nel 2015 al progetto “ConcrEticamente Banca del territorio”, una serie di iniziative concepite per far sentire la propria vicinanza a una comunità con cui ha condiviso tutto – la storia, la crescita ma anche momenti difficili, uno fra tutti la ricostruzione dopo il grande terremoto del ‘76 - e che sono state presentate oggi 28 luglio nella sede centrale della Banca alla presenza della Presidente Michela Del Piero e del Direttore Generale Gianluca Benatti.
 
Un progetto nato soprattutto con numeri concreti - 80mila euro per il momento, destinati a crescere ancora – finanziato con risorse prelevate dalla gestione e cresciuto anche grazie a una fortunata operazione di crowdfunding condotta in rete, che ha coinvolto migliaia di utenti e centinaia di associazioni di volontari della regione.
 

Defibrillatori salvavita e corsi di formazione per gli operatori
Sono oltre 70mila ogni anno in Italia le vittime di arresto cardiaco e soltanto il 2% di queste riesce a sopravvivere.  Ancora oggi si stima che più del 90% dei pazienti non sopravvive a causa della distanza dai mezzi di soccorso: di qui la necessità, soprattutto nei luoghi più isolati, di poter contare su specifici apparecchi salvavita.  Per questo motivo la Banca Popolare di Cividale ha deciso di destinare 30milaeuro degli 80mila complessivi all’acquisto di 15 defibrillatori. Parte di essi sono stati consegnati oggi ai rappresentanti di alcuni comuni delle Valli del Natisone particolarmente isolati e lontani da ospedali e centri di primo soccorso come Drenchia, Pulfero, Grimacco. Altri beneficiati sono stati San Giovanni al Natisone, Pavia di Udine e Gemona, cui si uniscono Savogna e Tavagnacco che hanno già ricevuto le apparecchiature nei mesi scorsi. Altri apparecchi salvavita verranno consegnati successivamente. A carico della Banca di Cividale saranno anche i costi per la formazione degli operatori addetti al funzionamento di questi fondamentali strumenti salvavita che si attuerà tramite appositi corsi tenuti con il supporto della Croce Rossa (delegazione di Udine).
 

Un’iniziativa in rete in favore delle associazioni no profit
 “Un voto che conta molto e non costa nulla” è il nome dell’iniziativa che Banca Popolare di Cividale ha promosso in rete per sostenere i progetti di utilità sociale ideati e gestiti da associazioni no profit del territorio. L’istituto ha messo a disposizione sotto forma di donazione la somma di 50mila euro. Accedendo al sito dedicato www.progettocivibanca.it  il pubblico ha potuto votare il proprio progetto preferito ma anche contribuire in prima persona a sostenerlo donando una cifra anche simbolica di pochi euro. Al termine dell’operazione, che ha visto l’adesione di 327 associazioni e ha raccolto oltre 10mila voti, la somma raccolta è stata complessivamente di 70.000 euro, di cui20.000 euro provenienti da donazioni spontanee. 113 associazioni sono riuscite a raggiungere i voti necessari a ottenere una parte del contributo messo a disposizione. Questi i 12 sodalizi che hanno raggiunto il tetto massimo di voti per ottenere dalla Banca 1.000 euro di contributo previsti dall’iniziativa: Associazione Mai Daur; Poesia e Solidarietà; Pro Loco Nediske Doline/Valli Del Natisone; U.Dis Udine Dislessia Associazione di Promozione Sociale; Banda Cittadina di Tricesimo; Associazione Communetaction; St.Art - Associazione di Promozione Sociale; A.P.S. Il Ponte - Oratorio Don Bosco - Pavia Di Udine; Unione Italiana Lotta Alla Distrofia Muscolare Onlus; Associazione Culturale Venezia Balla; Ass. Cult. Insieme Per La Musica; Volley Cividale Asd. Il numero più alto di donazioni spontanee  l’ha però ricevuto l’Associazione Sportiva Dilettantistica Vittsangiacomo di Vittorio Veneto, che ha raccolto in totale 6.000 euro.
Visto il grande successo del progetto – che ha ricevuto una menzione speciale per le sue caratteristiche di innovazione, impatto sociale e concretezza nell’ambito del “Premio per l’Innovazione nei Servizi Bancari 2015” istituito dall’ABI - e l’ampio numero di sodalizi che hanno aderito all’iniziativa, Banca Popolare di Cividale organizzerà a partire dal prossimo autunno  alcuni corsi formativi gratuiti per aiutare le associazioni a trarre i massimi vantaggi di visibilità e attenzione dalla loro presenza sul portale www.progettocivibanca.it  dedicato al crowdfunding.
 
 
129 anni a fianco delle comunità del Friuli
Oggi dunque c’è stata grande festa per la Banca Popolare di Cividale ma anche per tutta la comunità del Friuli e non solo, che si è conclusa con la donazione di gran parte dei defibrillatori ai comuni beneficiati e degli importi assegnati alle associazioni no profit più votate dal pubblico.

“Siamo  orgogliosi di poter fare un dono concreto al nostro territorio – ha detto la presidente Michela Del Piero – noi abbiamo ricevuto tanto dalla nostra comunità e per questo vogliamo dare molto non soltanto dal punto di vista strettamente economico ma anche umano e sociale”.
 
“Il Friuli fa parte di noi e noi siamo parte del Friuli – ha sottolineato il direttore generale Gianluca Benatti - . Non potremmo definirci una banca popolare se non avessimo un’attenzione speciale anche ai bisogni concreti della nostra gente, un’attenzione che non sarà occasionale ma che si concretizzerà con molte altre iniziative a sostegno del nostro territorio. Dedicheremo inoltre grande impegno alla nostra banca affinché diventi sempre più solida, autorevole e autonoma, realizzeremo iniziative specifiche a favore della comunità dei soci e cercheremo di trovare sempre nuove opportunità e idee per dare concretezza al concetto di Banca Popolare in un periodo storico in cui è fortemente sfidato dal mercato”.
 
 
Un sostegno al territorio che dura nel tempo
Banca territoriale per vocazione, l’Istituto Cividalese ha sempre contribuito alla crescita delle comunità supportando quanto di più valido emerge dai territori di riferimento. Nel corso dell’esercizio 2014 le società del Gruppo Banca Popolare di Cividale hanno devoluto complessivamente 490mila euro per interventi di interesse sociale. Di questi, 167mila euro sono stati destinati a interventi di beneficenza nei confronti di enti, scuole, associazioni culturali e sportive e sodalizi di varia natura operanti in regione, affinché potessero continuare a svolgere  la propria attività in favore della collettività. I restanti 323mila euro sono stati invece elargiti ad enti locali per i quali la banca svolge un servizio di tesoreria. 
Ampia e capillare anche l’attività di sponsoring di attività culturali, formative e sportive, nonché di manifestazioni aventi come scopo la promozione del tessuto produttivo locale; considerando i contributi per interventi a carattere sociale e l’investimento in attività promozionale ed escludendo la pubblicità in senso stretto, il sostegno finanziario complessivo rappresentativo dell’impegno sociale annuale sul territorio del Gruppo bancario è stato di 981 mila euro.

Potrebbe interessarti

  • Cosa fare a Ferragosto a Udine e dintorni

  • Aloe vera: tutti i benefici della super pianta

  • Leva militare: come funziona a Udine

  • Parco avventura di Lignano Sabbiadoro: le attività per tutti

I più letti della settimana

  • Lignano, spruzzano spray al peperoncino al concerto

  • Scomparso da giorni un 38enne di Paularo, l'appello disperato della moglie

  • Cosa fare a Ferragosto a Udine e dintorni

  • Incidente mortale in autostrada, perde la vita una donna

  • Paularo, dopo una settimana l'uomo scomparso è tornato a casa

  • Allerta meteo, possibili temporali già da stasera: le previsioni

Torna su
UdineToday è in caricamento