Economia

Cosef, approvato il bilancio. Tra le opere il nuovo centro direzionale alla Ziu

Il presidente del Consorzio Claudio Gottardo: “Risultati molto positivi, nonostante la pandemia. Premessa per rafforzarci come realtà di sistema al servizio delle imprese”.

«Siamo molto soddisfatti dei risultati ottenuti, che sono positivi e fanno ben sperare per il futuro, considerando che sono stati conseguiti in un periodo di forte crisi per molti settori produttivi, a causa della pandemia. Ci sono le premesse affinché il Cosef si rafforzi sempre più come realtà di sistema, al servizio del sistema imprese-territorio».

Cosi il presidente del Consorzio di sviluppo economico del Friuli, Claudio Gottardo ha commentato i dati di bilancio 2020. Dati che evidenziano un margine operativo Eebit dell'8,8% e un risultato netto pari a 200 mila 287 euro, con un patrimonio netto di 9 milioni 473 mila 589 euro e la distribuzione di un valore aggiunto sul territorio pari a 1 milione 292 mila 273 euro.

Il Piano industriale

L'approvazione del bilancio è stata anche l'occasione per fare il punto sulle attività realizzate nell'ambito del Piano Industriale per il 2020. In particolare, oltre all'attività di gestione e di manutenzione delle aree di competenza, finanziata con fondi propri, il Cosef ha portato a termine una serie di interventi sui territori finanziati con leggi regionali.

In particolare, sono stati effettuati altri interventi di manutenzione per un totale di 307.658 euro, e sarà avviata la realizzazione di una rotatoria a intersezione tra il casello autostradale e la strada provinciale 49 nell'area della Ziaf, Zona Industriale Alto Friuli, per un impegno pari a 630 mila euro. Con un intervento da oltre un milione di euro, di cui più di 700 mila finanziati dalla Regione, sono in cantiere due nuovi binari del raccordo ferroviario in Alto Friuli.

Tra gli interventi anche lo scalo ferroviario alla Ziu

In fase di realizzazione anche numerosi altri interventi finanziati con delegazione amministrativa dalla Regione o con leggi regionali: i lavori nel compendio portuale di Porto Margreth (Porto Nogaro) per 312 mila 500 euro; il nuovo scalo ferroviario a servizio della Zona Industriale Udinese (1° e 2° lotto), per 3 milioni e 120 mila euro; nella Ziaf, il completamento della viabilità e la manutenzione della rete fognaria (1° lotto) per 1 milione di euro; la sistemazione e il potenziamento della rete di raccolta delle acque meteoriche e di fognatura (1° lotto), per 380 mila euro; la sistemazione e il potenziamento della rete di raccolta delle acque meteoriche e di fognatura (2° lotto), per 643 mila 750 euro.

Il nuovo centro direzionale a Udine

«I consorzi di sviluppo economico locale - ha commentato l'assessore regionale alle Attività produttive, Sergio Emidio Bini  - stanno cambiando veste e stanno andando sempre più verso verso le esigenze delle industrie insediate, ovvero garantire loro servizi. Come Regione - ha aggiunto - li abbiamo potenziati con Rilancimpresa e Sviluppoimpresa". Bini poi ha commentato il progetto del nuovo centro direzionale che il Cosef realizzerà in zona Ziu. "Lo abbiamo fortemente voluto - ha detto - e per questo abbiamo messo a disposizione 4 milioni di euro»,

Tra gli altri sviluppi futuri indicati dal Cosef, il presidente Gottardo ha a sua volta posto l'accento sul centro direzione alla Ziu, che sarà realizzato entro 24 mesi, con un finaziamento di 4 milioni da parte della Regione ed il resto con fondi del consorzio. «Sarà ben collegato anche dal punto di vista logistico - ha anticipato - con una pista ciclabile che da Udine va a Lauzacco, e a Pavia di Udine e con linee urbane di autobus che portano i lavoratori dal centro cittadino alle aziende».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cosef, approvato il bilancio. Tra le opere il nuovo centro direzionale alla Ziu

UdineToday è in caricamento