menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

A Udine nasce Lino's & Co, uno spazio aperto di innovazione e condivisione

Un nuovo modello di fare sistema e di sviluppare un progetto imprenditoriale in chiave aperta e condivisa. Inaugurazione il 29 aprile

Le idee muovono il mondo. Ed è proprio da un'idea di collaborazione e condivisione di esperienze e professionalità che nasce Lino's & Co Bottega di Udine, uno spazio innovativo, sviluppato riqualificando l'ex tipografia Doretti (uno stabile in pieno centro storico a Udine) e rilevando alcune macchine tipografiche tradizionali - tipo letterpress - dove inventare un nuovo concept di fare impresa, che va oltre il semplice spazio di co-working.  Si tratta, infatti, di un nuovo modello di fare sistema e di sviluppare un progetto imprenditoriale in chiave aperta e condivisa. Lino's & Co  è - e vuole essere - un luogo dove  si sperimenta e si creano progetti innovativi tramite macchine tradizionali e nuove tecnologie (lasercutting, 3D printing, serigrafia), dove si realizzano prototipi e serie limitate di prodotti e attraverso uno shop o l'e-commerce si possono testare direttamente sul mercato i risultati di tale processo.

«Spiegare cos'è Lino's & Co è abbastanza articolato - afferma la presidente di Craftabile Simona Martino, che con questo progetto dopo qualche anno di dedizione prevalente alla famiglia si rimette in gioco nel mercato del lavoro e ripensa le proprie competenze in ottica amplia, fuori dai percorsi tradizionali-.  Si tratta di recuperare un saper fare artigianale con un modello di business moderno fondato sull'innovazione continua resa possibile dall'integrazione e interconnessione di più professionalità, per sviluppare dal concept al prodotto concreto. Con questa idea abbiamo voluto recuperare l'artigianato di qualità attraverso la creazione di prodotti di design e mediante uno spazio commerciale  (che chiude la filiera) poter verificare immediatamente la bontà dell'idea con il mercato».

Vincitore del progetto Pisus, promosso dal Comune di Udine, che prevedeva l’assegnazione di contributi a fondo perduto per il sostegno e il miglioramento della qualità e dell’attrattività dell’offerta commerciale, artigianale e dei servizi alle persone e alle imprese nell’area urbana centrale del capoluogo friulano.

«Il nostro progetto - continua Martino - rispettava pienamente i criteri dettati dall'Ente che erano rivalutare le attività a vocazione artigianale in centro storico, in una logica aperta e di integrazione con il territorio. Per l'avvio del nostro progetto d'impresa  sono serviti 112 mila euro. Il Comune di Udine, tramite il Pisus  - puntualizza l'architetto - ha coperto l'80% dei costi presentati (circa 90 mila euro) per la ristrutturazione dello stabile e l'acquisto dell'arredamento e delle macchine che verranno impiegate dai professionisti che opereranno nell'open space. Per la realizzazione completa della nostra idea d'impresa è stato necessario un ulteriore investimento di circa 60 mila euro. Abbiamo voluto acquisire macchinari storici come una macchina per la stampa a caratteri mobili Phoenix e un torchio Korrex e rinnovare lo spazio scegliendo solo artigiani e imprese locali per incentivare l'economia del territorio. Non nego - conclude Martino - che siano stati fondamentali il coraggio e la voglia di mettersi in gioco in un'ottica condivisa ma senza il sostegno delle istituzioni la nostra idea imprenditoriale non avrebbe mai visto la luce».

Oltre alla Martino, soci di Craftabile (società artigiana il cui obiettivo è quello di sviluppare prodotti e materiali educativi a metodo Montessori) sono Irene Beltrame, dinamica designer, e Andrea Giacomelli, manager ed esperto di processi di apprendimento.

«Lino's & Co sarà, inoltre, uno spazio dedicato anche alla formazione, al trasferimento di competenze, alla sperimentazione di nuove metodologie - commenta Giacomelli -. Sarà un luogo aperto al territorio e alle aziende dove si potranno realizzare eventi, workshop e prototipare. La stessa Craftabile potrà, all'interno di questi spazi, sviluppare i suoi prodotti e  metterli in vendita. Chiunque vorrà, free lance o azienda, potrà entrare in contatto con questa realtà».

Sono già una decina infatti le richieste di creativi, grafici, web designer, appassionati di stampa ma anche di imprese locali che hanno manifestato l'interesse a "mettere radici" al Lino's & Co.

L'inaugurazione ufficiale, alla presenza delle istituzioni, si terrà venerdì 29 Aprile, alle ore 18, al termine dell'evento promosso dal Comune di Udine e in collaborazione con il Consorzio Friuli Formazione "App Economy: come vorresti la tua Udine città digitale?" e che si colloca all’interno del IDay FVG.

Lino's & Co inizierà però la sua attività già la settimana precedente grazie alla collaborazione con il Far East Film Festival: sono infatti già programmati due laboratori, sulla rilegatura tradizionale giapponese (a cura di Sandra Cisterna, Acromatica) e serigrafia rivolto a bambini e ragazzi (a cura di Irene Beltrame) nelle giornate del 26 e 27 aprile.

Lino's & Co ospiterà infine nei suoi spazi la personale di Alice Biondin. Il vernissage è fissato per venerdì 22 Aprile alle ore 18.00. La mostra sarà visibile fino al 20 maggio nei seguenti orari: dal lunedì al venerdì dalle 9.00 alle 18.00 (apertura straordinaria sabato 23 e domenica 24).

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

È di nuovo zona arancione, ecco cosa succede da oggi

Attualità

Covid, in Fvg 267 nuovi contagi e 12 decessi

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

UdineToday è in caricamento