menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Udine, studenti del Fvg a lezione per imparare a gestire il denaro in maniera consapevole

500 giovani hanno riempito il teatro Nuovo Giovanni da Udine in occasione della Giornata Regionale del Risparmio. Del Piero (Banca di Cividale): "Fondamentale insegnare questi valori nell'epoca del consumismo"

500 studenti hanno riempito il teatro Nuovo Giovanni da Udine in occasione della Giornata Regionale del Risparmio. Un appuntamento che ha visto una vera e propria lezione sull’uso consapevole del denaro per contrastare l’analfabetismo finanziario da parte delle nuove generazioni.

Gli studenti di scuole medie e superiori hanno quindi assistito ad una lezione di economia, introdotta da Gianluca Benatti, direttore Generale della Banca Popolare di Cividale che ha dichiarato: “Siamo felici della grande partecipazione all’evento di oggi che ha visto coinvolti così tanti studenti e che è il primo capitolo di un programma di formazione nelle scuole della Regione, che sarà attuato nel corso del 2016 e avrà l’obiettivo di aiutare i più giovani a sviluppare una coscienza economica e il rapporto con il denaro basato sulla consapevolezza e sul senso di responsabilità”.

Gli ha fatto eco anche Michela Del Piero, presidente dell’istituto di credito che, per l’occasione, ha presentato un il rapporto di sostenibilità, capace di analizzare le attività ‘etiche’ della banca, a sostegno di famiglie, imprese e comunità, in grado di generare un valore economico di 98 milioni di euro.
“Lavorare sui giovani – ha dichiarato Del Piero – è un dovere morale, così come insegnare loro l’etica del risparmio. Questo in un’epoca particolare, molto legata al consumismo”.

A dimostrare la necessità e l’urgenza di formare i giovani sotto il tema del risparmio e dell’analfabetismo finanziario, ci ha pensato la ricerca Ocse Pisa che nel 2012 ha interessato 18 paesi, tra cui l’Italia e un campione di quasi 30 mila quindicenni.

Il Friuli Venezia Giulia, sotto il profilo dell’analfabetismo finanziario, ha presentato risultati migliori rispetto alle altre aree del Paese: gli studenti della Regione, infatti, hanno rivelato un punteggio superiore alla media nazionale (501 contro 466). E, sempre con un confronto nazionale, ragazze e ragazzi del Fvg si discostano dai propri coetanei del resto dell’Italia (506 maschi vs 470; 497 vs 462 femmine), mentre nel Paese la differenza è di 8 punti (470 contro 462). 
Superiori, in percentuale, anche sulla media nazionale gli studenti che dichiarano di risparmiare una quantità variabile di denaro ogni settimana o mese (17% vs 12%).

Al termine della lezione, è stato messo in scena lo spettacolo ‘Econosofia – Per mettere in crisi la crisi”, una piece per riflettere, divertendosi su stili di vita e di consumo, responsabilità individuali e collettive, alla luce della crisi e di una consapevolezza nuova di cittadinanza economica.
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Coronavirus, 12 i decessi, calano i ricoveri e le terapie intensive

Attualità

È di nuovo zona arancione, ecco cosa succede da oggi

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

UdineToday è in caricamento