Aggredita, sequestrata, rapinata e stuprata: si libera e riesce a fuggire

Vittima della violenza una 29enne caraibica. Secondo quanto dichiarato l'autore della violenza sarebbe stato un giovane magrebino. I carabinieri sono sulle sue tracce

L’ha prima minacciata con un coltello e poi sequestrata e obbligata a seguirlo in uno scantinato. Qui ha trattenuto i suoi effetti personali e messo in atto la sua violenza, ripetutamente. Poi, mentre si stava allacciando i pantaloni, lei è riuscita a scappare. Una volta raggiunta la strada lei ha intercettato una pattuglia dei carabinieri, che l’hanno soccorsa, messa al sicuro e portata in ospedale. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il fatto si è verificato l'altra notte a Udine, tra la zona della stazione dei treni e viale Venezia. La vittima - di sequestro, rapina e stupro  - è una prostituta di 29 anni, di origini caraibiche, che vive nell’hinterland cittadino. Ad abusare di lei, secondo quanto riferito dalla donna, sarebbe stato un giovane magrebino, sulle cui tracce sono adesso i carabinieri della compagnia di Udine.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Muore in carcere a soli 22 anni, la Procura apre un'indagine

  • Mascherine 3D riutilizzabili: l'invenzione di due aziende udinesi

  • Coronavirus: salgono a 1436 i casi positivi, 119 in più in un solo giorno

  • Triatleta corre 16 km in giardino «per le persone in prima linea per la nostra salute»

  • L'Ospedale cerca personale sanitario, la Casa di Cura lo mette in cassa integrazione: è scontro

  • Non resiste alla quarantena, apre il bar e si trova con gli amici

Torna su
UdineToday è in caricamento