← Tutte le segnalazioni

Altro

Incrocio di via Selvuzzis: nonostante i lavori continuano le polemiche

Via Selvuzzis · Cussignacco

Via Selvuzzis, all'incrocio con  via Lugmignacco, non smette di creare polemiche. La zona, storicamente teatro di pericolosi incidenti, è stata recentemente sistemata, con lampeggianti e dossi. L'intervento però sembra non essere sufficiente. La segnalazione di un nostro lettore.

Buongiorno. Mi piacerebbe che faceste un'analisi approfondita sulla sistemazione di via Selvuzzis. Perchè mi piacerebbe sapere chi è stato l'ideatore di una simile cosa che non risolve per niente il problema! Ma come si fa a pensare ad evidenziare la pericolosità dell'incrocio mettendo dei dossi sulle strade sbagliate? E in quella giusta mettendo solo un piccolo cartello sotto un piccolo lampeggiante?

Sono passato l'altro giorno sotto il cavalcavia arrivando da Udine ed eravamo in fila in cinque auto. Improvvisamente il primo ha inchiodato in salita davanti al dosso, di evidentemente ignorava la presenza, rischiando un tamponamento a catena. Non capisco il senso di questo dosso visto che si arriva già piano all'incrocio, né tantomeno quello sulla strada di chi arriva da Basaldella. Perché tutti sanno che i problemi sono generati non da chi arriva da Udine o da Basaldella, ma di chi arriva dalla Ziu, che normalmente non rispetta il secondo stop e si scontra con quello che sta salendo il cavalcavia arrivando da Udine.

Io ho abitato parecchi anni in via Isonzo, e nell'incrocio con via bernardinis anche lì regolarmente si verificavano incidenti per chi, percorrendo via Isonzo da via Gorizia, non rispettava lo stop con via Bernardinis. Sono stati messi dei grossi lampeggianti, dei cartelli più evidenti ed è stato riorganizzato lo stop. La cosa più evidente sono i lampeggianti e da quella volta non si sono più verificati incidenti.

Ci voleva tanto a pensare una cosa simile? Magari tre file di lampeggianti in serie con i fari e i cartelli ben più grandi e non quelli striminziti che sono stati messi? Senza bisogno di dossi. O quantomeno metti quelli bassi in tutte le strade dell'incrocio che comunque segnalano un problema. Facendo così sarebbero spesi molti meno soldi. In questo modo invece il problema non è risolto e dal mio punto di vista il dosso in salita può essere pericoloso a causa del rischio tamponamenti in salita.

Cordiali saluti. Giorgio V.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (1)

  • Avatar anonimo di Andrea
    Andrea

    Scusate ma il problema non è l'incrocio o i dossi installati, ma è il comportamento dell automobilista, non legge i cartelli, quindi si accorge all'ultimo momento che ci sono i dossi, non si accorge dei limiti di velocità e soprattutto quella strada li ormai è presa come una pista. Il problema degli incidenti ormai non sono gli incroci pericolosi ma gli automobilisti pericolosi, che corrono, non leggono i cartelli e stanno al telefono!!  Quindi non incolpiamo sempre la viabilità facciamoci un esame di coscienza e cominciamo a guidare con giudizio e rispettando il codice della strada e vedrete che gli incidenti non succedono. Lo so che da fastidio tenere fermi i cavalli che sono sotto il cofano delle vetture super sportive ed è difficile tenere a freno gli istinti da piloti ma almeno proviamoci.

Segnalazioni popolari

Torna su
UdineToday è in caricamento