menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Gabriele Calvani (sulla destra)

Gabriele Calvani (sulla destra)

Nel nome della moglie: si spoglia di tutti i suoi beni e li dona alla comunità

L'encomiabile gesto di un 87enne provato dalla perdita della coniuge. Gabriele Calvani, ritrovatosi solo e senza figli, ha deciso di onorare la sua memoria vendendo l'intero patrimonio pur di poter acquistare un macchinario da destinare all'ospedale di Udine. Ora vivrà solo della sua pensione

Si è privato di tutto quello che aveva per donarlo al prossimo. Un atto d'amore e di fiducia per la comunità friulana nel nome della sua compianta metà, Maria Masieri, scomparsa tre anni fa all'età di 82 anni. L'artefice di tale gesto è l'87enne Gabriele Calvani, noto ex dirigente del dipartimento veterinario provinciale della vecchia Usl n.7, che in questi anni da vedovo si è dannato l'anima pur di trovare il miglior modo per ricordare la moglie. Qualche anno fa, infine, l'idea: vivere solamente della sua pensione e vendere tutte le proprietà accumulate negli anni di vita attiva. Tutto pur di contrastare la maculopatia senile, malattia che aveva fatto soffrire atrocemente la sua consorte, portandola gradualmente alla cecità e poi alla depressione. 

La donazione

Dopo l'approvazione e l'appoggio dei suoi 5 nipoti, eredi diretti del suo patrimonio, Gabriele Calvani ha così venduto l'appartamento di Grado, quello di Fusine e alcuni titoli di Stato, raggiungendo il suo scopo, condiviso e approvato con stupore dagli stessi dirigenti dell'Azienda Sanitaria Universitaria Integrata di Udine. La somma di 257 mila euro è stata così convogliata per l'acquisto di un innovativo simulatore chirurgico di fabbricazione tedesca - il secondo presente in Italia - che darà vita al "Centro di Formazione e Simulazione in Chirurgia Oculare Maria Masieri Calvani" che sarà inaugurato domani, martedì 8 maggio, al Padiglione 3 del Polo Chirurgico alla presenza del rettore De Toni e del direttore generale dell'Azienda Mauro Delendi. Il centro accoglierà medici, studenti e oculisti specializzandi anche dall'Austria, dalla Croazia e dalla Slovenia permettendo di studiare, simulare e migliorare i trapianti di retina, cornea e cristallino. 

Roberto Calvani-2"Si tratta di una testimonianza, un lascito, per il bene della comunità - ci ha spiegato uno dei nipoti di Maria Masieri, Roberto Calvani, presidente regionale dell'ordine degli psicologi del Fvg-. Mio zio con questo generoso gesto ha voluto dare una mano alla salute pubblica danto vita ad un vero e proprio progetto. Il lascito non si limita solamente nell'acquisto di un apparecchio, ma ha generato un centro di formazione che proseguirànegli anni, anche quando questo macchinario sarà oramai obsoleto. Togliere la vista ad un anziano significa togliergli le ultime forze. Mia zia purtroppo aveva molto sofferto di questa situazione ed anche per questo motivo che noi nipoti abbiamo subito appoggiato l'iniziativa". 

Il programma dell'inaugurazione

8 MAGGIO 2018
Sala Anfiteatro Padiglione d’Ingresso - Piano 4

11:00 Simulazione, Formazione e Sicurezza in Ambito Sanitario
Prof. Silvio Brusaferro
Direttore Dipartimento di Area Medica - UNIUD
Dott. Mauro Delendi
Direttore Generale - ASUIUD
Prof. Alberto Felice De Toni
Magnifico Rettore - UNIUD
Dott. Maurizio Rocco
Presidente Ordine dei Medici di Udine

11:45 La realtà del CSAF di Udine
Prof. Vittorio Bresadola
Direttore Scientifico CSAF

12:00 La simulazione in chirurgia oculare
Prof. Paolo Lanzetta
 Direttore Clinica Oculistica

12:15 La donazione della famiglia Masieri Calvani
Dott. Gabriele Calvani

12:30 Presentazione della Donazione “Maria Masieri Calvani” 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

UdineToday è in caricamento