Lunedì, 17 Maggio 2021
Cronaca

Il prossimo 31 luglio l'addio a via Mercatovecchio in versione pedonale

La Fiab di Udine sta organizzando per il prossimo 31 luglio, ultimo giorno di Ztl della via cittadina, un ultimo saluto alla zona senza auto

Un manifestazione anti-auto, per dire no a via Mercato Vecchio aperta al traffico e darle un ultimo addio.

L'iniziativa anti-auto

La Fiab di Udine sta organizzando per il prossimo 31 luglio, ultimo giorno di Ztl della via cittadina, una dimostrazione pacifica per salutare per l’ultima volta l’area pedonale e far sentire la propria contrarietà nei confronti della decisione presa dall’Amministrazione Fontanini.A sostegno dell’iniziativa verranno coinvolte anche altre realtà del territorio come Legambiente e Italia Nostra, ma soprattutto quei commercianti che non concordano con la riapertura al traffico.

Il pensiero di Fiab

“La scelta di riaprir al traffico via Mercatovecchio riporta la nostra città indietro di decenni - commenta Paolo Attanasio, presidente della associazione Fiab Udine. Dopo anni in cui, in barba ai divieti di ingresso in centro storico, le auto transitavano nelle zone a traffico limitato del centro, si era ultimamente assistito ad un progressivo, ancorché timido, ristabilimento della legalità. Il posizionamento, e la successiva attivazione, delle telecamere di controllo ai varchi, avvenuto soltanto poche settimane fa, costituivano un passo nella giusta direzione, quella di rendere più vivibili e più piacevoli da frequentare, anche per lo shopping, le zone più pregiate di Udine. Il cambio di tendenza  dell’attuale amministrazione avviene, è importante sottolinearlo, in totale controtendenza con tutte le città europee più evolute, che fanno a gara nel consolidare ed ampliare le aree precluse al traffico privato motorizzato. Un’esperienza ormai consolidata in moltissime città italiane ci dice inoltre che le attività commerciali hanno tutto da guadagnare con un centro storico precluso alle automobili, che viene rivitalizzato e rivalutato, fino a diventare quel « centro commerciale naturale » di cui tanto si è parlato a Udine negli ultimi anni. L’iniziativa della Giunta udinese si caratterizza come profondamente anacronistica, oltre che lesiva degli interessi del comparto turistico”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il prossimo 31 luglio l'addio a via Mercatovecchio in versione pedonale

UdineToday è in caricamento