menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Imbrogliava un prete anziano chiedendogli denaro: condannato

Un 50enne è stato condannato a un anno e 8 mesi di reclusione dal gup del tribunale di Udine

Un anno e 8 mesi di reclusione per truffa - consumata e tentata -, ai danni di un prelato friulano - di 84 anni, ora in quiescenza -. È la condanna pronunciata oggi, con rito abbreviato, dal gup del tribunale di Udine Francesco Florit nei confronti di un cittadino serbo, Z.N., 50enne residente in città.

Secondo l'accusa l'uomo avrebbe ottenuto dall'anziano parroco numerose somme di denaro, accampando scuse di volta in volta diverse: duemila euro per rinnovare il passaporto, altri 4 mila per organizzare e partecipare al funerale di un figlio di sei anni che sosteneva fosse morto in un incidente stradale, ma che non ha mai avuto, e 5 mila euro per imprecisate difficoltà. 

Tutte le somme di denaro erano state ricevute tra l'ottobre e il novembre 2013. Il cittadino serbo era accusato anche di un tentativo di truffa per 20 mila euro, che avrebbe chiesto al parroco nel febbraio 2014 con la promessa di restituirgliene 33 mila non appena avesse trovato un lavoro. La somma non gli era stata consegnata solo dopo il diniego del direttore della banca dove il prete ha il conto corrente ad acconsentire al ritiro del contante.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

UdineToday è in caricamento