Cronaca

Deroghe e proroghe per i rifiuti a Udine e sul territorio regionale

Il Comune di Udine ha deciso di posticipare il pagamento della tassa sui rifiuti. Anche in Regione ci saranno delle deroghe sulla gestione territoriale

I bidoncini della raccolta differenziata a Udine

La tassa sui rifiuti nel Comune di Udine slitta anche per i cittadini: la Giunta comunale ha infatti deciso di posticipare le scadenza della Tari non soltanto per le aziende ma anche per i privati. Ulteriori aiuti riguarderanno l'occupazione del suolo pubblico (Cosap) e l'imposta per la pubblicità,entrambe in scadenza lo scorso 31 gennaio: con una delibera saranno slittate le scadenze per le rate.

Deroghe in Regione

Il governatore del Friuli Venezia Giulia, Massimiliano Fedriga, ha firmato un'ordinanza per la gestione dei rifiuti sul territorio regionale, in considerazione delle mutate esigenze di raccolta e smaltimento determinate dall'emergenza Covid-19. I gestori dei rifiuti possono valutare di aumentare la frequenza di raccolta dei rifiuti indifferenziati e devono fornire alle utenze attrezzature adatte ad evitare la diffusione del contagio quali contenitori, bidoncini, mastelli o sacchi telati, o attrezzature maggiormente capienti. Gli impianti di trattamento rifiuti sul territorio regionale dovranno destinare la propria capacità di trattamento prioritariamente al recupero e allo smaltimento dei rifiuti prodotti in regione, con particolare riguardo a quelli provenienti dalla raccolta e dal trattamento dei rifiuti urbani. L'ordinanza prevede inoltre la possibilità per i gestori di ottenere, in deroga alle disposizioni vigenti, l'incremento della capacità di stoccaggio fino ad un massimo del 40 per cento della capacità annua ed istantanea degli impianti autorizzati alla messa in riserva o per il deposito preliminare.

La deroga potrà riguardare anche l'incremento delle capacità fino al massimo del 20 per cento rispetto ai quantitativi autorizzati degli impianti di recupero e smaltimento che trattano i rifiuti di cui ai codici EER indicati nell'ordinanza (a titolo esemplificativo: imballaggi, carta, vetro, plastica, metallo). Le richieste di deroghe vanno comunicate all'Arpa Fvg, alla Prefettura, al Comune, all'Azienda sanitaria e ai Vigili del fuoco per le eventuali verifiche di competenza. L'ordinanza prevede inoltre una serie di prescrizioni a cui i soggetti richiedenti, gestori di impianti o Comuni per la gestione dei centri raccolta, devono attenersi per ottenere la deroga.


 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Deroghe e proroghe per i rifiuti a Udine e sul territorio regionale

UdineToday è in caricamento