Salmè ci ha preso gusto, candidato a sindaco di Tavagnacco

"A settembre verrà presentata la prima bozza programmatica da presentare ai cittadini”

Stefano Salmè ci riprova. Dopo essersi candidato alla poltrona da primo cittadino a Udine, il rappresentante di Rsi Fiamma Nazionale si rimette in campo per correre alle prossime elezioni comunali nel comune di Tavagnacco che si terranno nella primavera del 2019.

Le idee

“L’obiettivo - commenta Stefano Salmè - è quello di coagulare un vasto fronte che ricomprenda tutte le “destre nazionali e sociali”, (che alle elezioni politiche hanno raccolto nel loro complesso 636 voti nel comune di Tavagnacco) per portare nel prossimo consiglio, un drappello di consiglieri comunali che facciano riferimento alla tradizione del Movimento Sociale Italiano e che si pongano nell’attualità politica nel contesto delle compagini politiche identitarie e sovraniste.  Tavagnacco non può e non deve essere “l’ultimo fortino” di una sinistra ex comunista, ormai fuori dalla storia e che è stata sonoramente bocciata, in Friuli come nel resto della Nazione. A settembre verrà presentata la prima bozza programmatica da presentare ai cittadini ed organizzata la prima “adunata anti-comunista”, per far comprendere ai cittadini che le elezioni del prossimo anno rappresenteranno un momento di svolta fondamentale per la comunità di Tavagnacco.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Taylor Mega fa il dito medio alla Polizia, cacciata in diretta da Canale 5

  • Pianista prodigio friulana a 10 anni rappresenterà l'Italia ad Amburgo

  • Decine di chili di pesce e carne scaduti al ristorante e serviti ai clienti

  • AAA Gestore di rifugio montano cercasi

  • A Udine Rc auto più basse del 7%: il record va a una donna che guida una Yaris

  • Morto tra le fiamme di casa sua, si indaga per omicidio

Torna su
UdineToday è in caricamento