menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Una foto dalla pagina Facebook Riders Union Bologna

Una foto dalla pagina Facebook Riders Union Bologna

Sindacato vandalizzato: il segretario udinese "colpa del clima d'odio instillato dalla politica"

I riders di Bologna hanno effettuato un blitz nella sede dell'Ugl per protestare rispetto all'accordo siglato con le piattaforme: per il segretario udinese è una responsabilità politica

Il sindacato sigla un accordo con le piattaforme dei riders, ma a questi non va bene e decidono di protestare imbrattando la sede dell'Ugl di Bologna, con scritte e volantini. Rivendicata la protesta attraverso i social, dove si legge che l'azione è stata inscenata "contro l'infame accordo siglato dalle piattaforme e da questo sedicente sindacato che gioca a rappresentare i nostri interessi".

Altro che tutela dei nostri diritti, con questo accordo si sono prestati ad una vera e propria azione antisindacale con l'obiettivo di spezzare le gambe a chi in questi anni di protesta era riuscito faticosamente a fare passi in avanti. Grazie a questo accordo pirata viene legittimato lo status di falso autonomo, il ricatto del cottimo e l'assenza delle tutele come malattia, ferie e contributi, tentando persino di farlo passare come un avanzamento. Questo è solo l'inizio, ci prepariamo a nuove mobilitazioni per combattere questo contratto pirata e contro lo sfruttamento delle piattaforme. La lotta rider prosegue!

Si firmano i Riders Union Bologna sulla loro pagina Facebook, dove sono state pubblicate le immagini del blitz.

servi-2

A prendere posizione è stato anche il segretario provinciale di Udine della stessa Ugl, Marco Giaretta, che ha replicato con una nota attribuendo la responsabilità del gesto alla politica.

Esprimo a nome di tutti i nostri iscritti la massima solidarietà per il gravissimo atto di vandalismo e violenza perpetrato questa mattina ai danni della sede Ugl a Bologna. Siamo arrivati a questo grazie al clima di odio instillato giorno dopo giorno da una ben precisa fetta della politica Italiana, pronta a tutto pur di delegittimare chi non la pensa come loro. Un chiaro messaggio verso chi ogni giorno lotta per fare rispettare i diritti dei lavoratori, attraverso la presenza capillare sul territorio nazionale e l'impegno giornaliero di tutte le figure sindacali.
Non sarà certo questo a fiaccare la nostra attività sindacale, anzi da oggi saremo ancora più presenti e consci del nostro compito: tutelare e proteggere il lavoro e i lavoratori.
NOI SIAMO L'ALTRO SINDACATO!!!

ugl crumiri-2

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

UdineToday è in caricamento