menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Simpatie per l'Isis sul web, viene espulso dall'Italia

Gestiva un'attività commerciale a Grado, ed è stato intercettato al suo rientro da Dacca dopo un'indagine iniziata a ottobre

E' stato espulso nella serata di lunedì 27 giugno, M.H. cittadino bengalese residente a Grado, ritenuto un presunto simpatizzante dell'Isis. Il provvedimento, firmato dal Ministro dell'Interno, gli è stato notificato subito dopo il suo rientro in Italia da Dacca: il tutto è avvenuto all'aeroporto Marco Polo di Venezia.

Il bengalese è ritenuto una minaccia per la sicurezza dello Stato e dovrà restare fuori dai confini nazionali per 15 anni. A Grado era titolare di un'attività commerciale di vendita al dettaglio e bigiotteria: aveva lasciato il nostro Paese a gennaio, facendo ritorno a quello di origine per sposarsi. La Polizia ha monitorato le sue attività online dallo scorso mese di ottobre: dalle intercettazioni erano emerse la sue manifestazioni di adesione all'autoproclamato stato islamico, espresse sul web, facendo proselitismo e propaganda a favore dell'Isis.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Coronavirus: 9 decessi, calano ricoveri e terapie intensive

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

UdineToday è in caricamento