menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Scoperto falso mediatore creditizio con giro d'affari di 350 mila euro

La Guardia di Finanza ha individuato un soggetto che da anni, a Udine e in Friuli, gestiva una trentina di clienti esercitando abusivamente un'attività finanziaria vera e propria. Con lui coinvolti anche un dipendente e la madre

La Guardia di Finanza di Udine ha dato esecuzione di una misura cautelare degli arresti domiciliari emessa dal Tribunale di Udine nei confronti di un soggetto che conduceva abusivamente in città diverse attività commerciali di natura finanziaria e creditizia. 

Le indagini hanno permesso di ricostruire come il soggetto arrestato si sia reso responsabile di diversi comportamenti illeciti: - esercizio abusivo dell’attività di mediatore creditizio, esercizio abusivo dell’attività di agente in attività finanziaria, esercizio abusivo di attività finanziaria vera e propria. 

Al termine delle indagini, in aggiunta al promotore finanziario abusivo, sono stati denunciati in concorso anche la madre  e un suo dipendente. Gli accertamenti condotti dalle Fiamme Gialle Udinesi hanno posto termine all’attività “professionale” del soggetto arrestato e consentito di ricostruire che operava da anni in Friuli, avendo conseguito un giro d’affari di circa 350 mila euro, con 30 clienti che hanno fatto ricorso alle sue prestazioni. 

Le successive attività di perquisizione presso l’abitazione del falso mediatore creditizio, svolte dal Nucleo di Polizia Tributaria della Guardia di Finanza, hanno permesso di rinvenire all’interno del suo computer personale tutta una banca dati di soggetti/clienti.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Anche la Croazia lancia le isole Covid free

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

UdineToday è in caricamento