Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

VIDEO Sciopero della fame alla ex "Cavarzerani"

Oltre 50 ospiti della struttura di via Cividale da oggi hanno iniziato a rifiutare il cibo. Alla base della protesta le rivendicazioni legate al loro futuro

 

«Non abbiamo idea di quale possa essere il nostro futuro senza un permesso di soggiorno, e in tanti stanno maturando l’idea di non poter nemmeno coltivare la speranza di averlo. Riceviamo in maniera sistematica promesse di documenti validi in due o tre settimane, ma poi non si concretizza nulla». Così ci ha raccontanto un ospite della ex "Cavarzerani". 

Questa situazione di incertezza è alla base della protesta di oltre 50 richiedenti asilo - tutti di nazionalità pakistana -, partita oggi all’ora di pranzo. L'episodio, che riflette il clima di disagio pesente tra molti ospiti della struttura, si inserisce nel lungo strascico di polemiche legate alla presenza dei rifugiati in città.

Potrebbe Interessarti

Torna su
UdineToday è in caricamento