menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Foto di repertorio

Foto di repertorio

Cellulare strappato di mano a un profugo e distrutto? Polemica a Tarcento

Uno dei migranti ospiti della "Perla del Friuli" lamenta la rottura del proprio smartphone da parte di un cittadino italiano. L'episodio, che sarebbe avvenuto alla festa della birra del paese, fa discutere sui social

È stato sufficiente un post di accusa sul gruppo Facebook “Sei di Tarcento se…” per alimentare la polemica su un fatto sul quale i carabinieri del Norm di Cividale stanno facendo gli opportuni accertamenti, dopo aver ricevuto una denuncia. Secondo quanto raccontato sul web venerd'ì sera alla festa della birra, che si svolgeva nella cittadina collinare, un profugo - tra quelli ospitati a Tarcento in questo periodo - sarebbe stato preso di mira da un gruppetto di italiani senza nessuna ragione particolare, e gli sarebbe stato strappato di mano il cellulare, poi effettivamente danneggiato. 

La questione ha sollevato numerosi commenti al riguardo, con il conseguente strascico di dichiarazioni sul rapporto cittadini/migranti. Al riguardo è intervenuto anche il sindaco Celio Cossa con un post:

Screenshot 2015-09-14 10.35.49-2

L'esternazione del primo cittadino non è comunque servita a placare la discussione, che proseguirà - anche dal vivo - almeno fino a quando non sarà stata fatta chiarezza sulla vicenda. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Coronavirus, 12 i decessi, calano i ricoveri e le terapie intensive

Attualità

È di nuovo zona arancione, ecco cosa succede da oggi

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

UdineToday è in caricamento