Progetto "Choices", studenti del Cnpd di cividale si sono confrontati a Gorizia

Esperienze e criticità sui percorsi effettuati di Alternanza Scuola Lavoro

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di UdineToday

Gli studenti delle classi 3A e 3C del Liceo Scienze Umane del Convitto Nazionale "Paolo Diacono" di Cividale del Friuli, il 4 u.s., sono stati ospiti dell'I.P.S. "R.M. COSSAR- LEONARDO da VINCI" di Gorizia, per partecipare ad una tavola rotonda sulle esperienze vissute nell'ambito dei percorsi di Alternanza Scuola Lavoro effettuati, mettendo in evidenza gli aspetti positivi e critici degli stessi. L'incontro è stato coordinato dalle prof.sse Lucia Ellero e Lolita Biasi, docenti del Liceo Scienze Umane del CNPD di Cividale, e dalla prof.ssa Anna Maria Gusovin dell'I.P.S. di Gorizia. Gli studenti delle due scuole si sono confrontati sulle esperienze effettuate raccontando, con forte partecipazione ed entusiasmo, le attività svolte. Particolare attenzione hanno avuto le esperienze svolte da entrambe le scuole negli asili nido: esperienze analoghe per l'attività svolta e la partecipazione emotiva, ma differenti per modalità di svolgimento, avendo i ragazzi di Gorizia svolto detto percorso in Austria i cui asili presentano una organizzazione differente da quella italiana. Successivamente, spostatisi nel laboratorio di sartoria, gli studenti di Gorizia hanno mostrato alcuni capi di abbigliamento realizzati dagli stessi riutilizzando vestiti dismessi e tinti con colori naturali ricavati, sempre da loro, da piante presenti sul territorio. Dopo, una breve sosta sulla piazza Transalpina, simbolo della separazione politico-ideologica tra l'Europa occidentale e quella orientale durante gli anni della Guerra Fredda in quanto sulla stessa, a seguito della Seconda Guerra Mondiale, venne tracciato il nuovo confine tra Italia e Jugoslavia, confine abbattuto con l'ingresso della Slovenia nell'Unione Europea nel 2004, gli studenti del CNPD hanno visitato la mostra "Gorizia Magica, libri e giocattoli per i ragazzi del primo novecento (1900 - 1940)", presso la Fondazione CaRiGo. Una mostra che racchiude libri illustrati e giocattoli didattici di pregio che mettono in moto sentimenti, emozioni, ricordi: gli alfabetieri del negozio di Ida Sello a Udine, che seguiva i metodi Montessori e Froebel e riforniva gli asili della regione; la produzione della Editoriale Libraria di Trieste, che acquisiva le illustrazioni tedesche e traduceva i testi in italiano; libri e album illustrati da Cambellotti, Rubino, Angoletta, Riccobaldi, fino a Bruno Munari; e ancora "Il giornalino della domenica" e le collane "La bibliotechina de la Lampada" di Mondadori; ed infine la grafica di Cernigoj e Bambic applicata a sognanti fiabe slovene. Una giornata sicuramente positiva, poiché ha mostrato l'utilità, perseguita dal Progetto speciale regionale Choices, progetto promosso dalla rete regionale "Rete Regionale delle Scuole per la Diffusione della Cultura Europea" e dall'Ufficio Scolastico Regionale, di lavorare in rete tra le scuole del FVG per rendere sempre più efficaci e concrete le strategie educative vissute quotidianamente dagli studenti. Progetto che il CNPD, scuola capofila, con l'impegno del Rettore, Patrizia Pavatti, e dei docenti, persegue attivamente. Il docente referente Progetto Choices per il LSU F.to Prof.ssa Lolita BIASI

Torna su
UdineToday è in caricamento