Cronaca Via Cecilia Doralice Sabbadini Gradenigo

Tav, il Friuli Venezia Giulia apre alla "terza via"

Seguendo l'esempio del Veneto, che ha giudicato l'affiancamento alla linea esistente la soluzione migliore, la Giunta regionale ha chiesto un’integrazione progettuale al tracciato alternativo nel tratto tra il Tagliamento e Cervignano

Il Veneto, giustificando la scelta con un impatto ambientale inferiore, apre la “terza via” della Tav, e la cosa piace anche al Friuli Venezia Giulia, che chiede un’integrazione progettuale al tracciato alternativo nel tratto tra il Tagliamento e Cervignano, in affiancamento alla linea ferroviaria già esistente. Lo ha deliberato ieri la giunta Serracchiani, su proposta dell’assessore regionale Sara Vito.

Si cerca quindi un percorso alternativo, tenendo in debita considerazione il fatto che la giunta regionale del Veneto, in un proprio atto di indirizzo all’inizio di ottobre, ha optato per l’affiancamento alla linea esistente.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tav, il Friuli Venezia Giulia apre alla "terza via"

UdineToday è in caricamento