menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il sindaco di Pagnacco Ciani

Il sindaco di Pagnacco Ciani

Pagnacco, Fagagna, Colloredo e Moruzzo verso i servizi uniti

I quattro comuni della zona collinare studiano delle soluzioni per creare sinergie, che permettano risparmi nella gestione visto il periodo poco felice. Il primo obbiettivo è quello di unire le diverse forze di polizia locale

Abbattere i costi e, allo stesso tempo, mantenere elevata la qualità delle prestazioni offerte ai cittadini: sono le opportunità offerte dall’accorpamento dei servizi fra Comuni limitrofi. Per discutere di questo tema lo scorso giovedì il sindaco di Pagnacco Gianni Ciani ha voluto incontrare i primi cittadini di Fagagna, Colloredo di Monte Albano e Moruzzo insieme ai rispettivi segretari comunali. «In questo periodo – spiega Ciani - abbiamo avuto numerosi contatti che hanno consentito l’incontro della scorsa settimana, con la prospettiva di poter concretizzare in futuro l’unione di alcuni servizi. Ovviamente la decisione dovrà essere valutata e condivisa da ogni singola amministrazione». Eppure il passo, almeno secondo il sindaco Ciani, appere obbligato in un momento crisi come quello attuale. «Intanto – continua - ci siamo incontrati per effettuare le prime valutazioni organizzative che riguardano nello specifico problemi economici di gestione. Avvertiamo di fatto la necessità di condividere una serie di servizi garantendo alle casse dei singoli Comuni un notevole contenimento nella spesa e mantenendo allo stesso tempo alta la qualità delle prestazioni per i cittadini senza pesare ulteriormente sulle loro tasche».

Misure che si rivelano ancora più inevitabili considerando l’irrinunciabile riforma degli enti locali che prevederà comunque l’ipotesi aggregativa con la finalità di abbattere i costi. «Ecco perché – continua Ciani – è indispensabile iniziare al più presto la verifica organizzativa sulla compatibilità dei nuovi modelli. Ciò non significa assolutamente rinunciare alle peculiarità e all’identità di ogni singolo Comune, ma creare il presupposto per uno spirito di collaborazione e sussidiarietà che può portare benefici a tutti gli enti coinvolti. Nel caso specifico dei Comuni di Pagnacco, Fagagna, Colloredo di Monte Albano e Moruzzo, lo step successivo al nostro incontro sarà la verifica da parte dei segretari delle risorse a disposizione e l’individuazione di quali servizi potrebbero essere condivisi; solo dopo si accerterà la volontà a procedere. Senza dubbio sul nostro territorio la priorità sarà quella di accorpare la Polizia Locale: già in questo incontro propedeutico c’era la volontà di procedere».

 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

UdineToday è in caricamento