La città si stringe attorno a Giulio Melilla, uno dei suoi riferimenti sportivi

Simobolo della pallacanestro cittadina,ricoverato da una settimana a causa di un ictus

Coach Melilla assieme a un gruppo di ragazzi in un camp estivo

Ancora non c'è l'ufficialità - come diffuso in mattinata e poi smentito -, ma questo pomeriggio la commissione medica si riunirà per accertare la morte di Giulio Melilla all’ospedale Santa Maria della Misericordia, dove era ricoverato da una settimana a causa di un ictus. Personaggio epocale della pallacanestro udinese, sia come giocatore che come tecnico. Originario di San Severo - in provincia di Foggia - cresciuto a Ortona - nelle Marche -, a Udine aveva trovato la sua dimensione, insegnando educazione fisica in diversi istituti della provincia. Se ne va un pezzo di sport autentico, genuino, dai tratti a volte caricaturali, e per questo fantastico da raccontare, da vivere e da sostenere.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Quali patenti servono per guidare le macchine agricole?

  • Tira un pugno in faccia ad una donna incinta e fugge, sconcertante episodio a Friuli Doc

  • I migliori ristoranti dove mangiare pesce a Udine secondo TripAdvisor

  • Violento schianto in A34, muore bimba di quattro mesi

  • Danni alla "Tod's" dei Della Valle, processo in tribunale a Udine

  • Alla guida con un tasso d'alcol di 5 volte superiore al limite dopo un'allegra domenica a Friuli Doc, fermato

Torna su
UdineToday è in caricamento