Coppia ubriaca al bar, tormentano i clienti e aggrediscono i carabinieri

Situazione tesa al Manhattan di viale Palmanova, con i militari costretti a chiamare i rinforzi

Resistenza e oltraggio a pubblico ufficiale, lesioni personali e rifiuto di fornire le generalità. Per queste ipotesi di reato i carabinieri del Norm cittadino hanno arrestato due soggetti - uomo e donna di nazionalità italiana, lui 40enne e lei 41enne - ieri sera al bar Manhattan di viale Palmanova. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La vicenda

I componenti della coppia (nessuno dei due ha precedenti penali), visibilmente ubriachi, hanno iniziato a infastidire i clienti del locale fino a quando, alle 23.30 circa, sono dovuti intervenire i militari con una pattuglia per riportare la situazione alla calma. Alla vista delle divise i due hanno reagito iniziando a prendere a calci e pugni i pubblici ufficiali, ferendone due e causandogli lesioni guaribili in alcuni giorni. In supporto alla prima è così dovuta intervenire una seconda pattuglia, e i due individui sono stati così bloccati, arrestati e rilasciati stamani dopo il processo per direttissima. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • L'Austria non apre all'Italia, Fedriga: "Distrutta qualsiasi regola europea"

  • Spiagge, nuova ordinanza in arrivo: ecco cosa deciderà

  • Finestrini sfondati: "Le forze dell'ordine si occupino di quello per cui le paghiamo, non di multe ai locali"

  • Coronavirus: quattro contagi in più a Udine, dodici in tutta la regione

  • Fa entrare i clienti dal retro nonostante le restrizioni, interviene la Polizia

  • Ambulanti in rivolta al mercato di Viale Vat: «Nei centri commerciali fanno entrare e qui no»

Torna su
UdineToday è in caricamento