rotate-mobile
Martedì, 7 Febbraio 2023
Violenza

Litiga col fratello, lo cosparge di benzina e gli dà fuoco

Solo la prontezza di riflessi dell'uomo aggredito ha fatto in modo che le cose non degenerassero

Prima litiga con il fratello, poi gli getta addosso della benzina sul giubbotto e tenta di dargli fuoco. Protagonista della vicenda è un uomo di 56 anni di Villaricca (provincia di Napoli), arrestato in provincia di Udine con l'accusa di tentato omicidio. Solo la prontezza della vittima, che si è sfilato la giacca scappando, he evitato il peggio.

Secondo la ricostruzione effettuata dai carabinieri il 9 dicembre scorso i due fratelli hanno avuto una discussione e il 56enne ha cosparso il corpo del fratello di liquido infiammabile, per poi tentare di innescare l'incendio con un accendino. Il fratello si è tolto gli indumenti intrisi di benzina ed è fuggito.

L'uomo si è rivolto ai carabinieri spiegando anche il presunto movente. La vittima è titolare di una concessionaria e il fratello pretendeva di avere un'automobile. Ricevendo un "no" è scattata la vendetta. La vittima sarebbe stata minacciata e poi cosparsa di benzina, contenuta in una lattina che l'aggressore portava con sé. Tra i due, secondo quanto accertato, c'erano delle liti legate all'eredità materna.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Litiga col fratello, lo cosparge di benzina e gli dà fuoco

UdineToday è in caricamento