menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

«Il tuo destino è in un forno, come quello di negri, ebrei e culattoni»

Volantino di minacce al sindaco di Pontebba Ivano Buzzi, reo di aver reso disponibile il territorio del comune montano per l'accoglienza di una trentina di profughi

«Sindaco devi bruciare vivo come tutti i negri che vuoi portare a casa nostra il tuo destino è segnato come quello dei negri, degli ebrei e dei culattoni dovete finire in un forno e ardere! Siete indegni di rappresentarci, voi che volete mescolare la nostra razza con razze inferiori. Voi e i comunisti siete la rovina del nostro Paese. Vergogna. Non sei degno di esistere. Ti aspetteremo sotto casa. Viva il Duce». Il messaggio, dai torni chiari, è stato ricevuto dal sindaco di Pontebba Ivano Buzzi, reo di aver dichiarato la disponibilità del suo Comune ad ospitare una trentina di profughi. Il primo cittadino ha fatto sapere che non si farà intimorire e che si riserverà di sporgere denuncia contro ignoti. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Coronavirus, 12 i decessi, calano i ricoveri e le terapie intensive

Attualità

Covid, oggi in regione 336 positivi e 29 vittime

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

UdineToday è in caricamento