Il latte Cospalat si può bere: riparte l'attività del consorzio caseario

Il via libero arriva dall'Azienda sanitaria, che ha effettuato le analisi tramite l'Associazione allevatori. La conferma ufficiale è prevista per lunedì. Intanto Renato Zampa rimane in carcere. Lunedì nuovo interrogatorio

Il latte Cospalat si può bere. Riparte l'attività a Pagnacco. Il via libera ufficiale, come ricorda anche il Messaggero Veneto, non è ancora arrivato sulle scrivanie del Centro raccolta del Consorzio Cospalat, ma le analisi dell'Azienda sanitaria indicano, secondo le prime indiscrezioni, che la commercializzazione del latte può ripartire. I Nas avevano chiesto la sospensione del bollino CE. La revoca sarà ufficialmente sottoscritta lunedì 1° luglio, giorno in cui la commercializzazione del latte Cospalat potrà ricominciare.

La vicenda non è ancora conclusa, lunedì, infatti, è previsto un nuovo interrogatorio in carcere per il presidente del Consorzio Renato Zampa.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scuole chiuse, niente eventi sportivi, musei e messe per una settimana: Friuli pronto a fermarsi completamente

  • Clima impazzito: un temporale di neve imbianca il Friuli

  • Coronavirus, altri 10 casi sospetti in Fvg. L'appello della Regione, se temete il contagio chiamate il 112

  • Coronavirus, tutto quello che chiude fino al primo marzo

  • Cocaina, anfetamina, cannabis e capienza massima del locale sforata

  • Figlia e padre malato bloccati in India: lui non si sveglia ma l'ospedale vuole essere pagato

Torna su
UdineToday è in caricamento