menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Rapine furti e violenze in Friuli, si nascondeva in Germania

La Squadra Mobile di Udine ha arrestato un 36enne di nazionalità romena destinatario di diverse condanne per reati commessi a Udine, Venezia e Vicenza

Si nascondeva in Germania ed è stato intercettato e condotto in Italia grazie a un mandato di arresto europeo emesso dalla Procura della Repubblica di Udine. Nel suo curriculum furti, rapine e violenze in serie, tra il 2003 e il 2010, nel territorio compreso tra le province di Udine, Vicenza e Venezia. Si tratta del 36enne cittadino romeno Adrian Ioan Ciuta, che dovrà ora scontare una pena di 6 anni, 11 mesi e 9 giorni di carcere. L'operazione è stata eseguita dagli uomini della Squadra Mobile della Questura di Udine, diretta dal vice questore aggiunto Massimiliano Ortolan, assieme a quelli della Polizia di frontiera di Roma Fiumicino.

La "carriera"

Ciuta ha messo in fila una lunga serie di precedenti a Nord Est. Nel 2003 rapinò un abitazione a Udine e sempre nello stesso anno derubò un uomo del suo cellulare in via Ausonia. Nel 2007 si rese responsabile di una serie di furti con scasso a danno di esercizi commerciali in città e provincia. Nel 2008 compì un furto aggravato in un'abitazione e sempre nello stesso anno si segnalò pure per guida in stato di ebbrezza. Nel 2009 mise in atto una rapina aggravata da violenza in provincia di Vicenza.  danneggiamento di una vettura nel 2010 e truffa 2010. Rintracciato in Germania e fermato grazie al mandato di arresto europeo predisposto dalla Procura di Udine. In carcere a Civitavecchia.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

È di nuovo zona arancione, ecco cosa succede da oggi

Attualità

Coronavirus FVG, 208 nuovi contagi e 12 decessi

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

UdineToday è in caricamento