Incidente in autostrada, perde la vita un uomo originario di Forni Avoltri

L'86enne Nicolino Barbolan, residente a Casier (Treviso), è mancato in seguito all'urto in cui è stata coinvolta l'automobile sulla quale viaggiava

Tragedia lungo la A28 verso le 12 di oggi, tra gli svincoli di Fontanafredda e Sacile (Pordenone), in direzione di Conegliano. A perdere la vita Nicolino Barbolan, 86enne residente a Casier (Treviso), originario di Forni Avoltri. Per cause al vaglio della polizia stradale di Pordenone il veicolo su cui l'anziano viaggiava come passeggero è stato tamponato da una vettura condotta da una donna di 21 anni, statunitense, in servizio alla Base Usaf di Aviano.

La dinamica

Si è innescata una carambola che ha fatto terminare l'auto che la precedeva dapprima contro un camion, per poi cappottarsi più volte e terminare nuovamente la corsa contro il mezzo pesante. L'uomo seduto sul sedile anteriore è morto poco dopo l'arrivo dell'equipe medica. I vigili del fuoco di Pordenone hanno invece liberato la figlia, rimasta incastrata nell'abitacolo: la donna, 53enne, è stata trasportata in elicottero in ospedale a Treviso. Ha riportato numerosi traumi ed è in gravi condizioni, ma non si trova in pericolo di vita. Illesa invece la giovane che ha innescato la carambola: è stata accompagnata con un'autolettiga all'ospedale di Pordenone perché era sotto choc. Per consentire i soccorsi, la rimozione dei mezzi e la bonifica della sede stradale, la circolazione è rimasta bloccata per circa tre ore con uscita obbligatoria a Fontanafredda.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scuole chiuse, niente eventi sportivi, musei e messe per una settimana: Friuli pronto a fermarsi completamente

  • Clima impazzito: un temporale di neve imbianca il Friuli

  • Coronavirus, altri 10 casi sospetti in Fvg. L'appello della Regione, se temete il contagio chiamate il 112

  • Pagati per stare a letto 60 giorni a pochi chilometri dal Friuli, si cercano volontari

  • Coronavirus, tutto quello che chiude fino al primo marzo

  • Cocaina, anfetamina, cannabis e capienza massima del locale sforata

Torna su
UdineToday è in caricamento